Cronaca Ganzirri / Mortelle

Villa Faro in vendita, la prima candidatura di un privato locale: c'è tempo fino al 24 maggio per la controfferta

L'Inps vuole dare nuova vita all'ex colonia estiva di Mortelle. Si parte da una base d'asta di 1 milione e 200 mila euro. "Importante fase di rinascita della nostra città che parte da qui e che dovrebbe estendersi su tutto il territorio", spiega Mastrojeni

Una struttura chiusa da quasi vent'anni, posizionata sul mare in uno dei luoghi più suggestivi della zona di Mortelle, poco dopo Capo Peloro, adesso nuovamente in vendita. Per Villa Faro, conosciuta negli anni Ottanta come "Centro Vacanze di Mortelle", e già messa all'asta due anni fa, è arrivata una prima offerta. Secondo le indiscrezioni provenienti dalla sede romana dell'Inps si tratterebbe di un privato locale che vuole investire in città e che ha adesso spianato la strada alle successive proposte d'acquisto che potranno pervenire entro il 24 maggio.

Oltre questa data, qualora non dovessero pervenire nuove offerte, sarà la prima ditta proponente ad aggiudicarsi l'area. Attualmente si parte dall'offerta di 1 milione e 115 mila euro. Si tratta di aspettare una eventuale controfferta che, rispetto alla tipologia di immobile, alla posizione geografica e alllo stato di manutenzione della struttura, potrebbe rappresentare una grande opportunità di investimento.

"L'invito alle imprese del territorio che possono presentarsi sul mercato è quello di partecipare e dare nuova vita al centro", ha commentato Marcello Mastroeni, direttore dell'Inps di Messina. "Questa è una fase in cui si gioca molto per il nostro futuro - prosegue - La rinascita di questo sito, collocato in un punto esclusivo della città, può diventare simbolo di una rinascita che per la città di Messina ci auspichiamo. 

La struttura era di proprieta dell'Istituto Previdenziale di Poste ma è stata abbandonata durante i primi anni novanta. A luglio del 2008 il centro, che si estende per 20 mila metri quadrati, era stato già messo all'asta ad un prezzo base di 2 milioni e 800 mila euro, ma con la società che si aggiudicò la Villa, è sorto poco dopo un contenzioso. La vertenza è tutt'ora in corso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Faro in vendita, la prima candidatura di un privato locale: c'è tempo fino al 24 maggio per la controfferta

MessinaToday è in caricamento