Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Ancora violenza fra minori a Messina: "Si riunisca la commissione servizi sociali"

La richiesta del consigliere Ciccio Cipolla dopo gli ultimi episodi. "Le istituzioni non possono restare indifferenti di fronte al disagio dei nostri ragazzi". Mentre la senatrice Musolino pressa per la nomina di un nuovo Garante

"Le istituzioni non possono restare indifferenti di fronte al disagio dei nostri ragazzi, per questo ho chiesto la convocazione di una seduta della commissione servizi sociali che possa mettere in rete tutti i soggetti coinvolti".

E' la presa di posizione del consigliere comunale e capogruppo del gruppo consiliare “Basile Sindaco”, Francesco Cipolla, che interviene all’indomani degli ultimi fatti di cronaca che hanno coinvolto minori in città, alla Villetta Quasimodo,  dove un minorenne è stato aggredito da alcuni coetanei per pochi spiccioli e a Villaggio Aldisio dove un tredicenne ha accoltellato un dodicenne per futili motivi. 

“Si tratta di fatti che devono far riflettere tutti – aggiunge il consigliere comunale – Quanto sta accadendo è gravissimo e non può lasciarci indifferenti".

La decisione di Cipolla di chiedere una seduta della commissione servizi sociali ha l'obiettivo di comprendere quali misure si possano adottare per contenere tali fenomeni, "assodata la presenza su tutto il territorio cittadino di otto Centri Socio-Educativi per Minori e Famiglie che mirano non solo all’aggregazione e alla socializzazione, ma soprattutto al potenziamento di strategie ed  interventi mirati al contenimento e alla prevenzione delle varie forme di disagio familiare, scolastico e sociale. Una rete di strutture che forniscono sostegno psicologico e sociale per i ragazzi soprattutto in quei contesti dove più alti sono i livelli di marginalità sociale.”

“Una seduta – conclude Cipolla - cui siano presenti i rappresentanti delle Forze dell’ordine, i vertici della Messina Social City e l’assessora alle politiche sociali Alessandra Calafiore al fine di comprendere l’entità del fenomeno e le strategie da mettere in campo.”

Musolino: "Manca ancora il Garante per i Minori"

“L’accoltellamento avvenuto a Messina, a villaggio Aldisio, e l’aggressione avvenuta ai danni di un tredicenne nella centralissima villetta Quasimodo, sono solo gli ultimi fatti di cronaca che vedono coinvolti minorenni, indice di un evidente disagio minorile. Fa specie che a Messina dalle dimissioni del dottor Angelo Costantino dall’incarico a titolo gratuito di Garante per l’Infanzia, avvenute nel 2022, a due anni di distanza non ne sia stato eletto un altro. Ciò nonostante un recente bando a cui avrebbero risposto 5 candidati, senza però alcun seguito. Auspico che tale figura sia al più presto identificata e posta rapidamente alla votazione del Consiglio Comunale e che dopo due lunghi anni di assenza si possa nuovamente contare su una figura professionale e di esperienza indispensabile stante la delicata situazione di disagio minorile narrata dalle cronache a Messina ”. Lo ha detto la Senatrice di Italia Viva Dafne Musolino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora violenza fra minori a Messina: "Si riunisca la commissione servizi sociali"
MessinaToday è in caricamento