Cronaca Falcone

Insulti, minacce ed umiliazioni nei confronti della moglie: in manette 50enne

Sarebbero queste le accuse con cui è stato condotto nel carcere di Barcellona l'uomo che si trovava già ai domiciliari presso l'abitazione di famiglia. L'uomo è stato denunciato per furto di energia elettrica in quanto, all’interno dell’abitazione, hanno trovato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica

Si trovava agli arresti domiciliari, il 50enne di Falcone accusagto ora di maltrattamenti in famiglia e vessazioni in danno dei congiunti, in particolare ingiurie, minacce ed umiliazioni nei confronti commessi della moglie.

I Carabinieri di Falcone, avuta contezza del disagio familiare a cui erano sottoposti i familiari conviventi, hanno avviato le indagini coordinate dal sostituto Procuratore della Repubblica di Patti, Antonietta Ardizzone, i cui esiti hanno permesso all’Ufficio di Procura di richiedere nei confronti dell’uomo l’applicazione della più afflittiva misura della custodia cautelare in carcere. 

L’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto per essere posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nel corso dell’esecuzione del provvedimento restrittivo, i militari hanno proceduto alla denuncia dell’arrestato per furto di energia elettrica in quanto, all’interno dell’abitazione, veniva riscontrata la presenza di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti, minacce ed umiliazioni nei confronti della moglie: in manette 50enne

MessinaToday è in caricamento