Cronaca

La Cassazione rigetta il ricorso del sacerdote Giovanni Bonfiglio, confermato l'Appello per violenza sessuale

Nelle prossime ore per il religioso, a meno di altri provvedimenti giudiziari, si apriranno le porte del carcere. La vittima nel 2014 fu un minore che a bordo del tram aveva subìto le molestie del prete

Nelle prossime ore la procura di Messina gli notificherà il provvedimento di carcerazione a meno di modifiche della pena. Il sacerdote messinese di 57 anni, Giovanni Bonfiglio, ha avuto rigettato dalla Cassazione il ricorso contro la condanna in appello a tre anni per l'accusa di violenza sessuale a un minore. I fatti avvennero a bordo di un tram, a Messina, nel 2014, nei pressi degli imbarcaderi della Caronte. La Suprema Corte ha risposto no alla visione di un filmato richiesto da Bonfiglio che puntava ad azzerare la sentenza di secondo grado. Il minore, oggi maggiorenne, è stato assistito dall'avvocato Giovanbattista Freni che ha seguito il delicato caso. I genitori del minorenne portarono la vicenda anche all'attenzione dell'allora arcivescovo Calogero La Piana per sollecitare la rimozione di Bonfiglio dall'incarico religioso. In appello Bonfiglio aveva ricevuto la conferma della condanna a tre anni nonostante il sacerdote avesse chiamato a deporre religiosi in sua difesa. Le indagini su quanto avvenuto a bordo del tram nei pressi della Caronte nel 2014 vennero seguite dalla polizia di Stato dopo la denuncia a carico del prete.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cassazione rigetta il ricorso del sacerdote Giovanni Bonfiglio, confermato l'Appello per violenza sessuale

MessinaToday è in caricamento