Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Quattordicenne messinese accusa due giocatori dell'Acr: "Mi hanno violentata"

Si tratta dei calciatori Clemente Crisci e Carmine Cretella, ma ci sarebbe una terza persona coinvolta non ancora identificata. I fatti risalgono al novembre 2020, in pieno lockdown. Si sono concluse le indagini coordinate dal pm Roberta La Speme e dai carabinieri di Tremestieri

Avrebbero abusato sessualmente di una ragazzina di poco più di 14 anni messinese, i due giocatori dell'Acr Messina raggiunti da un atto di conclusione delle indagini. Si tratta dei diciottenni Clemente Crisci e Carmine Cretella, adesso indagati dalla procura di Messina per violenza sessuale aggravata. A ricostruire la delicata vicenda è la Gazzetta del Sud. 

Secondo le prime indiscrezioni, ci sarebbe anche una terza persona coinvolta. I fatti risalgono al novembre del 2020, durante il lockdown, quando la ragazza, dopo alcuni primi contatti con Crisci, sarebbe stata invitata diverse volte nel suo appartamento. Il ragazzo si sarebbe fatto trovare in compagnia di Cretella e di un altro individuo non ancora individuato. 

"La ragazza è chiaramente traumatizzata, ed è attualmente seguita da specialisti", ha dichiarato a MessinaToday il legale della ragazza, Domenico Andrè. "Non si è comunque trattato di un singolo episodio", ha aggiunto. 

A convicere la ragazzina a denunciare ai carabinieri di Tremestieri l'accaduto è stata la famiglia. Nel corso delle indagini, coordinate dal pm Roberta La Speme, la quattordicenne è stata ascoltata più volte. Adesso anche i due calciatori potranno chiedere di essere ricevuti dai magistrati insieme ai loro legali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattordicenne messinese accusa due giocatori dell'Acr: "Mi hanno violentata"

MessinaToday è in caricamento