Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Viviana e Gioele, una fiaccolata ad un anno dalla tragedia mentre i consulenti attaccano: "Ostacolato il nostro lavoro"

Il 3 agosto il momento di preghiera organizzato da Daniele Mondello. Ancora nulla trapela dalla Procura su quanto avvenuto a mamma e figlio nel bosco di Caronia. La nota del criminologo Lavorino e del medico legale Della Valle

Il traliccio sotto il quale è stato rinvenuto il cadavere di Viviana Parisi

Dalla tragedia di Caronia è passato quasi un anno e sulla morte di Viviana e Gioele non si è arrivati ancora a nessuna verità oggettiva e inconfutabile. La Procura non ha ancora reso noti i risultati delle perizie condotte in questi lunghi mesi dal pool di consulenti. Resta quindi in ballo al momento solo la ricostruzione messa nera su bianco lo scorso marzo dagli esperti nominati dalla famiglia Mondello. E intanto il prossimo 3 agosto, giorno del primo anniversario di una storia che ha tenuto l'intera Italia con il fiato sospeso, Daniele Mondello ha annunciato una fiaccolata per le vie di Venetico. Una manifestazione per chiedere verità e giustizia e capire finalmente cosa è accaduto a mamma e figlio in quelle ore successive all'incidente nella galleria Pizzo Turda. 

Intanto, i consulenti di parte tornano sulla mancata collaborazione degli inquirenti e sull'impossibilità di esaminare nuovamente i corpi di Viviana e Gioele, ancora conservati in obitorio. 

"Lamentiamo - precisano Lavorino, Della Valle e Dellicompagni - che nel nostro lavoro per la ricerca della verità - qualunque essa sia – non abbiamo avuto la collaborazione di nessun addetto ai lavori, anzi, siamo stati guardati con diffidenza, con fastidio e, diciamolo chiaramente, con qualche punta di livore: parliamo a nome della Famiglia Mondello e del Pool che rappresentiamo. Sicuramente siamo stati ostacolati, rallentati e isolati da chi ha il diritto-dovere di cercare la verità oggettiva: abbiamo risposto con la nostra professionalità e con le nostre indicazioni e relazioni tecniche.  Addirittura chi aveva teoricamente il nostro stesso obiettivo (la tutela degli interessi dei famigliari delle vittime) ma che non faceva parte del nostro Pool ha pensato solo ad attendere inutilmente lo svolgersi degli eventi, a criticarci per i nostri interventi ed a cercare... visibilità mediatica ed effimera gloria.  Da quando siamo scesi in campo abbiamo capovolto la situazione: abbiamo indicato nuovi accertamenti tecnici ed analisi forensi, nuovi percorsi investigativi e informativi, nuovi scenari: vediamo come andrà a finire: noi siamo sempre vigili.  Se non fossimo intervenuti a quest'ora i resti delle due povere vittime sarebbero già stati sepolti e quindi quelle tracce che potrebbero ancora dirci qualcosa sarebbero state distrutte: ci dispiace però che non ci abbiano permesso di filmare e fotografare i resti delle vittime con la nostra attrezzatura Laser Scanner 3D. Abbiamo dimostrato che non si tratta di omicidio-suicidio; che madre e figlio sono precipitati in un invaso contenente acqua dove hanno trovato la morte; che il corpo di Viviana è stato misteriosamente e dolosamente traslato dal luogo della morte sin sotto il famoso traliccio e che quindi Viviana né si è arrampicata su quel traliccio e né da questo si è buttata; che il anche il corpicino di Gioele è stato traslato e posizionato lì dove è stato rinvenuto. Stiamo ancora aspettando di avere tutti gli atti investigativi, le dichiarazioni delle persone informate dei fatti, i tabulati telefonici, i video e i rilievi fotografici e tecnici: abbiamo ancora ben poco, e con tal poco abbiamo fatto molto: immaginiamo quanto ci arriverà il tutto. Avevamo anche chiesto (con umiltà e modestia) un incontro con tutti gli altri esperti per fare il punto della situazione: non abbiamo ricevuto risposte in merito. Un ringraziamento alla Famiglia Mondello ed agli Avvocati Claudio Mondello e Pietro Venuti che ci hanno dato fiducia. Un ringraziamento a tutti i componenti il Pool Cescrin e tecnico: Gaetano Bonaventura, Manfredi Campanella, Tony Carbone, Carmelo Costa, Nicolina Palamone, Angelica Zenato, Francesco Zingales".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viviana e Gioele, una fiaccolata ad un anno dalla tragedia mentre i consulenti attaccano: "Ostacolato il nostro lavoro"

MessinaToday è in caricamento