rotate-mobile
Cronaca

Caos voli, tornano a casa i primi studenti messinesi: il lungo abbraccio che segna la fine dell'odissea

Ieri a tarda sera l'emozionante arrivo in pullman dall’aeroporto di Palermo degli studenti della professoressa Colosi del liceo La Farina. Il rientro fissato per lunedì era stato cancellato dopo l'incendio al Fontanarossa. Stasera previsto il rientro dell'ultimo gruppo

Dopo oltre 24 ore è finalmente arrivato ieri sera il volo da Londra. Due giorni impegnativi per i tanti studenti messinesi rimasti “prigionieri” all’estero – dopo l’incendio divampato all’aeroporto di Catania domenica scorsa - in attesa di potere decollare verso la Sicilia. Ieri l’arrivo in pullman dall’aeroporto del capoluogo siciliano dopo il volo Londra-Monaco, Monaco-Roma e infine Roma-Palermo.

Il rientro fissato per lunedì era stato cancellato e poi riprogrammato ma solo la determinazione dell’insegnante che li ha accompagnati, Maria Antonietta Colosi, vice preside del liceo La Farina, ha evitato che si accumulassero ulteriori ritardi.

"L’assistenza che ci è stata data nelle prime ore ha rischiato di scontrarsi con le criticità poste dalla compagnia aerea su cui il volo da Roma era stato riprotetto. Con pochissimi operatori e file interminabili allo sportello non aveva la capacità di evadere le pratiche d’urgenza – racconta a Messina Today la vice preside Colosi che aveva con sé un gruppo di 37 ragazzi - Tanti passeggeri hanno perso il volo proprio per questa ragione. Per il mio gruppo composto solo da tanti studenti minorenni sarebbe stato intollerabile dover subire anche questa inefficienza logistica. Da qui la necessita di ricorrere a tutte le risorse a mia disposizione per evitare ulteriori disagi, compresa l’assistenza della polizia aeroportuale e l’ufficio voli di Language Team per farmi stampare le carte di imbarco”.

Ieri in piazza Università l’emozionante ritorno, con la preside del liceo La Farina, Caterina Celesti, che ha voluto accogliere personalmente i suo studenti. Il lungo abbraccio con la sua vice Colosi e l’applauso dei genitori ha segnato la fine di tanti disagi che solo la professionalità della tutor e l’assistenza attenta e costante dello staff di Language Team ha evitato che si trasformassero in un incubo.

Stasera è previsto il rientro dell’ultimo gruppo di studenti della professoressa Colosi partiti con Language Team, 16 per l’esattezza, rimasti a Londra un giorno in più.

Una situazione che torna dunque lentamente alla normalità anche se i tempi saranno ancora duri per i viaggiatori in Sicilia.

La società di gestione dell'aeroporto di Catania ha comunicato che il Terminal A resterà al momento chiuso per consentire l’avvio delle operazioni di bonifica, in attesa della restituzione delle aree da parte delle autorità competenti. Nel frattempo, l'assessorato regionale delle Infrastrutture e dei Trasporti, guidato da Alessandro Aricò, ha istituito una task force di emergenza per potenziare e coordinare i collegamenti straordinari dagli aeroporti di Palermo, Comiso e Trapani verso Catania. 

Alla task-force  partecipano i rappresentanti degli aeroporti siciliani, di Trenitalia, dell’Ast, le aziende del trasporto pubblico locale e la Protezione civile.

«Abbiamo potenziato - spiega l’esponente del governo Schifani - il trasporto ferroviario con 24 nuove corse, il trasporto su gomma con 41 bus supplementari messi a disposizione da Ast, di cui 24 immatricolati oggi pomeriggio presso gli uffici della Motorizzazione Civile di Palermo, rimasti aperti fuori orario per rispondere all’emergenza, con le aziende del trasporto pubblico regionale che assicurano il trasporto dei passeggeri da e per gli aeroporti siciliani, il tutto senza aggravio di costi per la Regione». 

Per quanto riguarda il trasporto da e per le isole minori siciliane, Aricò sottolinea che «proprio ieri con il presidente Schifani abbiamo incontrato il management della Caronte&Tourist, che non soltanto ha assicurato il mantenimento dei collegamenti per le Egadi e per Ustica, ma ha potenziato del 20 per cento le corse per le Eolie».

«Abbiamo inoltre attivato - conclude l’assessore - il dipartimento Infrastrutture per il monitoraggio delle tratte e l’Osservatorio sui trasporti per il monitoraggio dei voli a tutela dei viaggiatori. Attraverso queste risposte immediate e incisive alle emergenze che si sono verificate, la stagione turistica non corre nessun pericolo: la Regione continuerà ad assicurare i servizi per i viaggiatori e per i turisti che hanno scelto di venirci a trovare per la stagione estiva».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos voli, tornano a casa i primi studenti messinesi: il lungo abbraccio che segna la fine dell'odissea

MessinaToday è in caricamento