rotate-mobile
Cronaca

Amam, volture e contratti si faranno online: il sindaco testa il servizio con i suoi dati privati

Dal 3 ottobre si amplia l'attività digitale dell'azienda acque, con lo Spid si potrà avere accesso al sito ed evitare di recarsi agli uffici di contrada Ritiro. L'evasione pesa sul bilancio dell'ente ancora per 75 milioni di euro

Dal 3 ottobre i nuovi servizi digitali dell'Amam, l'azienda acque. La piattaforma telematica consentirà di eseguire pagamenti e pratiche contrattuali da remoto ma accedendo direttamente al sito solo e soltanto con Spid, carta d'identità elettronica, Cns e PagoPa. Questo renderà più snelli i servizi e consentire agli utenti di non recarsi agli uffici di contrada Ritiro.

Il sito è://portale.amam.it. Oggi la presentazione curata dal sindaco Basile, dall'assessore Caminiti, dal presidente di Amam Bonasera, dal consigliere del Cda Amam Cicala e dal direttore facente funzioni dell'ente Puccio. I servizi online offerti sono: la presentazione di ogni istanza da remoto, anche di tutte quelle che oggi necessitano di firma dell’utente (nuovi contratti, volture, cessazioni) e la Firma autentica avverrà tramite un sistema di firma digitale certificata con conferma OTP dal telefonino dell’utente; comunicazione autolettura con foto ed inserimento entro 72h nella scheda dell’utente; accesso a dati economici, fatture, duplicati, stampe e pagamenti online; segnalazione Ticket e relativo monitoraggio anche con notifica mail/sms. 

Dal 3 ottobre dunque andare allo sportello non sarà indispensabile. Basile si è detto molto soddisfatto delle nuove attività offerte da Amam. “La nuova piattaforma – ha proseguito la presidente Bonasera – rappresenta il completamento di un servizio avviato nel 2019 dedicato interamente all’utenza con l’obiettivo di creare uno spazio di coinvolgimento maggiore, fatto di comunicazione trasparente e immediata, semplificando l’espletamento delle pratiche amministrative". Cicala ha spiegato la presentazione dei servizi inaugurati dai dati del sindaco Basile che si è offerto per testare online quanto dichiarato mostrando le cifre dei pagamenti ai presenti.

“E' prevista anche una fase di formazione attraverso l’attivazione di uno sportello presso la sede dell’Azienda che metterà a disposizione dell’utenza dei pc per essere supportata da operatori nei vari passaggi previsti dalla piattaforma. È nostro intendimento coinvolgere società di servizi - ha affermato Cicala - quali Caf o amministratori di condominio per l’assistenza agli utenti. Una piattaforma quindi a 360 gradi in termini di sicurezza per l’utenza in quanto si accede appunto tramite SPID o Carta di identità elettronica, e la richiesta si completa con firma digitale, e al tempo stesso il cittadino ha la possibilità di monitorare l’iter della propria pratica".

Il direttore Puccio ha toccato il tema dell'evasione all'Amam che resta intorno ai 75 milioni di euro ma secondo il dirigente oggi questi crediti possono dirsi certi ed è stato ampliato a 25 milioni il fondo di salvaguardia per il recupero e che i due anni di restrizioni Covid con i provvedimenti dell'amministrazione per andare incontro alle esigenze dei cittadini hanno rallentato le operazioni. Puccio ha confermato che i progetti milionari legati ai finanziamenti del Pnrr sulla rete idrica e la depurazione stanno rispettando i tempi annunciati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amam, volture e contratti si faranno online: il sindaco testa il servizio con i suoi dati privati

MessinaToday è in caricamento