rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Lipari / Isola di Vulcano

Vulcano, fumarole a bassa quota: preoccupazione per il bestiame degli allevatori

Prosegue il monitoraggio dei valori dell'isola dell'arcipelago eoliano. Attualmente scongiurato il rischio di evacuazione degli abitanti

Cresce la preoccupazione a Vulcano, nell'arcipelago delle Eolie, per le nuove bocche fumaroliche che si sono aperte lungo la montagna, anche a bassa quota. L'emissione di gas è stata registrata in particolare vicino la spiaggia di Levante, con il mare che ribolle, e al laghetto termale. Il sindaco Marco Giorgianni, dopo l'allerta di livello "giallo" per l'attività del vulcano, esclude tuittavia l'evacuazione dei 500 abitanti e dei tanti turisti che continuano a trascorrere le loro vacanze nell'isola.

Il problema riguarderebbe anche alcuni centinaia di capi di bestiame (mucche, buoi, capre, pecore e suini) di proprietà di alcuni allevatori dell'isola. Intanto, da parte dei vulcanologi dell'Ingv prosegue la campagna di misura delle deformazioni del suolo al cratere de La Fossa e su tutta l'isola, sulla rete geodetica, che vanta una serie storica tra le più lunghe del mondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vulcano, fumarole a bassa quota: preoccupazione per il bestiame degli allevatori

MessinaToday è in caricamento