rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Mortelle

Waterfront Tono-Mortelle, stop della Regione al progetto ultradecennale: "Non si può escludere l'impatto ambientale"

Il parere negativo della Commissione Tecnica Specialistica al piano comunale per riqualificare la fascia costiera dell'estrema periferia nord. Previste strutture ricettive, impianti sportivi e orti urbani secondo un'ipotesi di variante nata nel lontano 2008

Semaforo rosso della Regione sulla tanto discussa ( e attesa) riqualificazione del waterfront tra Tono e Mortelle. Ad esprimersi negativamente, sulla variante al Piano Regolatore Generale su cui Palazzo Zanca ha iniziato a lavorare dal lontano 2008, è stata la Commissione Tecnica Specialistica dell'assessorato regionale Ambiente e Territorio. In un documento di quaranta pagina l'organo presieduto da Aurelio Angelini, ha manifestato parere contrario sottolineando come il progetto "non include il fattore ambiente quale elemento determinante nelle scelte di pianificazione e non consente di escludere che possano prodursi impatti significativi sull'ambiente, sul paesaggio e sul patrimonio culturale".

Quasi un paradosso visto che il Piano immaginava un significativo rilancio del tratto costiero di cinque chilometri che delimita l'affaccio messinese al mar Tirreno, attraverso una serie di soluzioni "green" con orti urbani, piste ciclabili, impianti sportivi e strutture ricettive. In mezzo anche una nuova strada di collegamento con la Statale 113 e tutte le procedure per la realizzazione di sottoservizi, inseriti in un corposo documento redatto anche grazie al contributo di progettisti internazionali. 

Eppure, l'esame della Vas (Valutazione Ambientale Strategica) non è stato superato. A pesare, secondo la commissione regionale, proprio l'assenza di precisi riferimenti all'impatto che le opere potrebbero avere sul territorio, anche riguardo ai ben noti problemi idrogeologici. Tutto questo, nonostante negli anni, il focus fosse stato spostato da una visione prettamente ricettiva a una naturalistica. Uno stop che potrebbe adesso inficiare il futuro di tutto il progetto già inserito nel vecchio programma "Messina 2020".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Waterfront Tono-Mortelle, stop della Regione al progetto ultradecennale: "Non si può escludere l'impatto ambientale"

MessinaToday è in caricamento