Cronaca

Al pronto soccorso con gravi lesioni e in pericolo di vita racconta: "Sono stato picchiato per due ore con il martello"

Il grave gesto di violenza è avvenuto lo scorso mese. La Squadra Mobile ha chiuso il cerchio arrestando un 33enne, nipote della vittima. Alla base del folle gesto la richiesta di denaro

Con le ultime forze a disposizione ha detto ai medici di essere stato brutalmente picchiato dal nipote per due ore anche con l'utilizzo di un martello. Questo il racconto di un uomo che lo scorso 24 febbraio si è presentato al pronto soccorso del Policlinico con il volto tumefatto e gravi lesioni tanto da essere considerato in pericolo di vita. Il personale medico ha dovuto provvedere a rimuovergli la milza per poi avvisare immediatamente le forze dell'ordine.

La polizia ha quindi avviato le indagini e nei giorni scorsi ha arrestato un 33enne che dovrà rispondere di tentato omicidio e tentata estorsione in danno dello zio.

Secondo il racconto del malcapitato, durante l’aggressione, il nipote avrebbe preteso la consegna di ventimila euro, richiesta che la vittima, pur di farlo smettere, avrebbe finto di accettare.
Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica e curate dagli investigatori della Squadra Mobile, sono state avviate immediatamente e hanno consentito di accertare come all’origine dell’aggressione vi fossero ragioni legate a pregressi dissidi familiari ed economici.

L’episodio del 24 febbraio, infatti, si inserisce in un contesto di rapporti familiari già deteriorati in cui non sono mancate, nel tempo, denunce per vicende simili seppur di minor gravità.
Sulla scorta del quadro indiziario sin qui raccolto, salvo diverse valutazioni giudiziarie nei successivi livelli e fermo restando il generale principio di non colpevolezza sino a sentenza passata in giudicato, il giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della Procura della Repubblica di Messina, ha applicato la misura cautelare della custodia in carcere a carico dell’indagato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al pronto soccorso con gravi lesioni e in pericolo di vita racconta: "Sono stato picchiato per due ore con il martello"
MessinaToday è in caricamento