Sabato, 23 Ottobre 2021
Cucina

La “Cuddura cu l’ova” per Pasqua, una tradizione intramontabile

La ricetta semplice e genuina del dolce di origini contadine. Un rito pasquale che si tramanda di generazione in generazione

Considerato un piatto povero di origini contadine. La “cuddura cu l’ova”  da sempre il dolce tipico  delle festività pasquali in Sicilia  sin dall’antichità rappresentava  un vero e proprio rito per i contadini, una pietanza che inizialmente veniva preparata a forma di corona proprio per consentire loro di appenderla al braccio o al bastone e trasportarla facilmente. Con il passare del tempo ha assunto svariate forme: cuori ,colombe e chi più ne ha più ne metta , con decorazioni sempre più personalizzate. Ecco a voi la ricetta semplice della cuddura, un piatto  da condividere in famiglia e con le persone care.

Ingredienti per la pasta

500 g Farina
150 g Strutto  
150 g Zucchero
2 Uova
1 Lievito in polvere per dolci
1 Vanillina
2 Cucchia acqua
Scorza di limone

1 Albume 

Ingredienti glassa

 200 g Zucchero a velo
100 ml Succo d’arancia 
        
  Ingredienti per decorare
  6 uova
  Zuccheri glitterati q.b.

Preparazione 

Si comincia lessando le  uova e mettendole da parte. Si passa poi con la preparazione dell’impasto, ponendo su un piano da lavoro  la farina con lo zucchero e la bustina di lievito creando la lclassica forma a fontana , aggiungere poi le due uova sbattute leggermente  e lo strutto. Unire poi la scorza grattugiata di un’arancia o di un limone e la vanillina  e cominciare a lavorare, unendo anche qualche cucchiaio di acqua se necessario. Ottenuto un impasto omogeneo bisogna avvolgerlo  in una pellicola e lasciarlo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Adesso arriva la parte più complicata. Uscito l’impasto dal frigo va posto in un piano  infarinato e va lavorato per poi creare le forme delle cuddure,  al centro di ognuna va messo l’uovo che va incastonato  dentro la pasta con ritagli disposti a croce. Successivamente, realizzate le forme desiderate,  vanno spennellate con l'albume e messe in una teglia rivestita di carta  forno e informate a 180° per 15-20 minuti fino a quando non si raggiungerà la doratura desiderata. Quando saranno pronte si devono lasciare raffreddare  e poi glassare. Per la glassa  bisogna disporre in una ciotola zucchero a velo e succo d’arancia e mescolare per ottenere un composto omogeneo da versare sulle cuddure con un cucchiaio, poi è il momento di decorare le vostre cuddure  con zuccheri glitterati e colorati. Le cuddure sono pronte, non resta che condividerle,  buon appetito e buona Pasqua!
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La “Cuddura cu l’ova” per Pasqua, una tradizione intramontabile

MessinaToday è in caricamento