Domenica, 19 Settembre 2021
Cucina

La ricetta della Pasta 'ncaciata, nelle tavole dei messinesi è Ferragosto

Un primo ricco e gustoso che niente ha da invidiare alla pasta al forno

Un primo ricco e gustoso che niente ha da invidiare alla pasta al forno. Tipico di Messina, la tradizione lo vuole come piatto di ferragosto.

Occorrono

600 gr. di pasta (penne lisce o cannellina), 500 gr. di carne tritata, 4 grosse melenzane, 1 litro e mezzo di pomodoro, 600 gr. di provola dolce, 200 gr. di parmigliano, una grossa cipolla, basilico, olio extravergne di oliva, sale e pepe

Soffriggete la cipolla tritata, aggiungete la carne, salate, pepate, fate insaporire per circa 10 minuti verdandovi la salsa di pomodoro. Sbucciate le melenzane, tagliate a fette, cospargetele di sale, poi fate loro “perdere acqua”. Dopo circa mezz’ora,lavatele, asciugatele e friggetele. Lessate la pasta piuttosto al dente, scolatela e conditela con un poco di sugo. Prendete una teglia, versatevi sul fondo del sugo, aggiungete poi uno strato di pasta, uno di melenzne fritte, uno di provoletta tagliata a fettine e abbondante parmigliano, grattuggiato con una castata di basilico. Continuate, alternando gli ingredienti finendo con melenzane, provola e basilico. Mettete la teglia in forno caldo per circa mezz’ora in modo che sulla superficie si formi una crosta dorata.

La leccornia è pronta.

Per palati ancora più forti e di gusto, a scanso di equivoci con i tradizionalisti, c’è chi aggiunge fegatini di pollo fritti, pezzettini di salame e uova sode tagliuzzate. In questa versione, non serve neanche mettere in forno. Basta amalgamare tutto in un tegame, a fuoco lente,  il tempo necessario che il formaggio fili.

MI raccomando, poi, niente secondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ricetta della Pasta 'ncaciata, nelle tavole dei messinesi è Ferragosto

MessinaToday è in caricamento