Martedì, 26 Ottobre 2021
Cucina

Ricetta riso venere con gamberetti e zucchine

D’altra parte, nella patria degli arancini il riso non può che essere un piatto amato. Ve lo proponiamo nella sua versione integrale e ispirato alla Venere di Morgantina

Quegl’Arabi eternamente presenti in ogni storia di Sicilia trovarono nell’isola la culla di quella che sarebbe stata la gastronomia dell’eternità: il riso. D’altro canto le zone paludose della Sicilia fornivano condizioni ambientali ottimali per la coltivazione che negli ultimi anni sta conoscendo una nuova primavera. Nella patria degli arancini poi (o se si vuole delle “arancine”, così non si offendono i palermitani) il riso non può che essere un piatto amato. Noi ve lo proponiamo nella sua versione integrale, nero come l’ebano, e dal nome mitologico: Venere.

Non è un caso se l’ho mangiato per la prima volta nella “casa”  della Venere di Morgantina:  al museo di Aidone, piccolo centro dell’ennese da dove la statua greca era stata trafugata nella seconda metà del Novecento per poi finire al Paul Getty Museum di Malibu. Dopo anni di contenzioso, la statua è tornata ad Aidone e da allora, non c’è ristorante della zona che non proponga un piatto con il riso Venere, varietà esotica nera come l’ebano. Questo è leggero e gustoso ma anche elegante e raffinato come primo piatto che potete gustare sia caldo che freddo. Ultimo consiglio: il riso nasce nell’acqua e deve morire nel vino (Proverbio).

Occorrono

400 grammi riso venere, 150 grammi zucchine, 150 grammi gamberetti, 1 cipolla bionda, olio extra vergine d’oliva, sale, erba cipollina (facoltativo).

Cuocetelo il riso venere in abbondante acqua per il tempo necessario (circa 20-30 minuti). Scolatelo al dente. Nel frattempo, lavate e tritate la cipolla. Fatela appassire in una padella larga con un filo d’olio. Intanto lavate e tagliate le zucchine. Unite alla cipolla e cuocete e amalgamare per qualche minuto. Aggiungete i gamberi e fate cuocere ancora 3/4 minuti. Se preferite più morbido potete aggiungere un mestolo di acqua o brodo. A cottura ultimata, scolate il riso e unitelo alla padella con il condimento. Fate insaporire, regolate di sale e servite.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta riso venere con gamberetti e zucchine

MessinaToday è in caricamento