rotate-mobile
Cucina

La ricetta delle sarde a beccafico, dalla tradizione siciliana un piatto unico e gustoso

Un secondo saporito, profumato e gustoso che arriva dalla gastronomia siciliana: stiamo parlando delle sarde a beccafico. Ne esistono numerose versioni da comune a comune, noi vi proponiamo quella classica messinese. 

Ingredienti

50 sarde intere

Caciocavallo semistagionato 100 grammi

1 spicchio d’aglio

pecorino grattugiato100 grammi

400 grammi di pangrattato

3 uova

1 ciuffo di prezzemolo

olio extravergine

aceto di vino bianco

pepe

olio di semi di arachide per friggere

Per la farcia delle sarde

In una padella con un filo di olio extravergine fate rosolare l’aglio, aggiungete 350 grammi di pangrattato e tostate a fiamma dolce per una pochi minuti. Trasferitelo in un piatto da portata, lasciatelo intiepidire e aggiungete il pecorino grattugiato,prezzemolo tritato, sale e pepe. Aggiungere caciocavallo tagliato a piccoli dadini. Mescolate il tutto 5 e tenete da parte.

Se non lo ha già fatto il vostro pescivendolo di fiducia, pulite le sarde eliminando la testa e apritele a libro, quindi sfilate la spina centrale lasciando intatta la codina. Sciacquatele sotto l'acqua corrente fredda e riponetele in una ciotola con acqua e aceto per almeno 15 minuti. Scolatele, tamponate con carta assorbente e sistematele su un tagliere. Mettete un cucchiaino di ripieno su una sarda, quindi mettetene sopra un'altra sarda facendo una leggera pressione ai bordi. Procedete così con tutte le altre. Passate le sarde nelle uova sbattute e poi panatele compattando bene con le mani. Il consiglio è di riporle nel frigo per altri 15 minuti. Poi friggete in abbondante olio di semi di arachide. Scolatele su carta assorbente da cucina e servite calde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ricetta delle sarde a beccafico, dalla tradizione siciliana un piatto unico e gustoso

MessinaToday è in caricamento