Domenica, 19 Settembre 2021
Cucina Santa Teresa di Riva

Santa Teresa Riva, serata danzante con 300 persone prive di mascherina

Il bilancio del finesettimana dei carabinieri durante i controlli per il rispetto delle norme di prevenzione contro la diffusione del coronavirus. Due i locali della movida nella ionica chiusi

Due locali della movida chiusi per mancato rispetto delle norme di prevenzione al Covid-19. Nel corso dell’ultimo weekend, i carabinieri della Compagnia di Taormina con il supporto dei Reparti speciali del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Catania e dei militari della Compagnia d’intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia, hanno intensificato i controlli nelle aree della fascia ionica del comprensorio di Taormina. I militari dell’Arma hanno effettuato diversi controlli ai locali pubblici, all’esito dei quali hanno sanzionato a vario titolo quattro esercizi commerciali dei comuni di Giardini Naxos, Santa Teresa di Riva e Sant’Alessio Siculo.

In particolare, a Giardini Naxos i Carabinieri hanno sanzionato due locali. Uno per aver protratto l’apertura al pubblico oltre l’orario consentito dall'ordinanza sindacale in vigore. All’altro è stata elevata una sanzione amministrativa di 800 euro ed è stata applicata la sospensione temporanea dell’attività per 5 giorni, poiché era stata reiterata la violazione della normativa in vigore per il contenimento del contagio da covid-19 in materia di assembramento e utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie aeree. Lo stesso esercizio era già stato sanzionato per le stesse violazioni sempre ad agosto  causa dell’elevato numero di avventori presenti all’interno. A Santa Teresa di Riva, invece, i carabinieri hanno scoperto una serata danzante organizzata in uno stabilimento balneare con circa 300 persone assembrate e prive di dispositivi di protezione per le vie aeree. Il gestore e l’amministratore sono stati denunciati in stato di libertà per aver adibito abusivamente l’esercizio commerciale a locale da ballo senza le prescritte autorizzazioni di pubblica sicurezza. Nei loro confronti è scattata anche la sanzione amministrativa di 400 euro e la chiusura provvisoria per 5 giorni, per la violazione della normativa in vigore per il contenimento della pandemia da covid-19 visto che allo stato attuale sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati.

Durante il servizio che ha consentito di controllare più di 20 autovetture ed oltre 50 persone, sono stati eseguiti alcuni controlli ad attività commerciali dedite alla somministrazione di alimenti al pubblico, all’esito dei quali è stato sanzionato un ristorante/pizzeria sito nel centro cittadino di Sant’Alessio riscontrando alcune irregolarità per gravi carenze igienico sanitarie. Nel corso della stagione estiva, sono stati numerosi i controlli dei Carabinieri per fronteggiare gli eccessi della movida in particolare a Giardini Naxos, con undici locali sanzionati a vario titolo anche con sospensione temporanea dell’attività. Inoltre sette persone sono state denunciate per porto abusivo di strumenti atti all’offesa, due persone sono state colpite da Daspo urbano poiché esercitavano abusivamente l’attività di parcheggiatore e 14 persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Teresa Riva, serata danzante con 300 persone prive di mascherina

MessinaToday è in caricamento