rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Diretta

Elezioni politiche e regionali, Messina al voto: notizie e aggiornamenti in diretta

Alle 7 l'apertura dei seggi per scegliere i nuovi parlamentari e il presidente della Regione, più di quattro milioni e mezzo i siciliani chiamati alle urne

Oltre 4,6 milioni i siciliani chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della Regione e i deputati dell'Ars, ma anche i rappresentati per Camera e Senato. Il totale delle sezioni da scrutinare è 5.294 in tutta la regione

Oggi in Sicilia si vota per l'elezione del Presidente della Regione e per il rinnovo dell'Ars. Ma - come del resto d'Italia - anche per la Camera e il Senato. Le operazioni di voto si svolgeranno nella sola giornata di domenica, dalle 7 alle 23. Non appena chiuse le urne si inizierà lo spoglio per Camera e Senato.

Lo scrutinio delle regionali invece sarà effettuato domani (26 settembre) a partire dalle 14. Il sistema elettorale, infatti, prevede un solo turno con metodo misto, senza ballottaggio. Saranno chiamati a votare 4.606.564 cittadini siciliani, di cui 2.237.169 maschi e 2.369.395 femmine. Il totale delle sezioni da scrutinare è 5.294 in tutta la regione. 

Elezioni politiche 2022, il fac simile della scheda elettorale e come si vota

Dalle schede alle ripartizioni dei seggi: guida completa al voto del 25 settembre

I nomi di tutti i candidati per Camera e Senato

Elezioni, nei collegi uninominali "volano" Gallo e Musolino davanti al centrodestra

Elezioni, nei collegi uninominali "volano" Gallo e Musolino davanti al centrodestra

Spoglio in corso e dati per l'elezione nei collegi uninominali di Camera e Senato che iniziano a definirsi. 

Nel collegio cittadino di Messina a una settantina di sezioni da scrutinare il vicesindaco Francesco Gallo di De Luca sindaco d'Italia è avanti con il 31% su Matilde Siracusano del centrodestra con il 27,75%. Più staccati Grazia D'Angelo dei Cinquestelle con il 17% e Felice Calabrò con il 15%. 

Più marcata la posizione al Senato nel collegio uninominale dove l'assessore comunale Dafne Musolino è nettamente in testa con il 38% su Ella Bucalo del centrodestra con il 23%. Seguono Barbara Floridia al 15% e Antonella Russo al 14,55%. Per il Senato mancano una cinquantina di sezioni al dato finale. 

Elezioni, affluenza finale nel Messinese oltre il 50%

Il rilevamento dell’affluenza dei votanti nel capoluogo per le elezioni del 25 settembre alla chiusura definitiva dei seggi, ha fatto registrare 104.099 votanti (51.387 uomini, 52.712 donne) su 178.926 elettori pari ad una percentuale del 58,18 per cento per il Senato, 104.136 votanti (51.426 uomini, 52.710 donne) su 178.926 elettori pari ad una percentuale del 58,20 per cento per la Camera e 104.088 votanti (51.360 uomini, 52.728 donne) su 191.435 elettori pari ad una percentuale del 54,37 per cento per le Elezioni Regionali. Il rilevamento dell’affluenza dei votanti a Messina, per le Elezioni Amministrative 2022 dello scorso 12 giugno, alla chiusura definitiva dei seggi, ha registrato 106.878 votanti (uomini 52.065, donne 54.813) con la percentuale del 55,64 per cento. Per le Amministrative 2018 il rilevamento dell’affluenza, sempre alla chiusura dei seggi, fu di 127.977 votanti con la percentuale del 64,98.

Per le Politiche 2018, percentuale definitiva del 62,87 con 106.832 votanti per il Senato e 116.963 votanti per la Camera con una percentuale del 62,85. Alle Elezioni Regionali del 2017, alla chiusura dei seggi, 51,13 per cento con 100.973 votanti (uomini 50.499, donne 50.474). Per le Amministrative del 2013, quando si votò anche nella giornata di lunedì, percentuale definitiva del 70,22 con 141.662 votanti.

Il dato provinciale delle regionali rileva che alle 23 Messina chiude con il 53,4% (sono andati a votare 308.058 su 576.847 aventi diritto); in crescita rispetto al 51,75% del 2017. Messina è la provincia dove si è votato di più seguita da Catania al 52,24%. 

Chiudono i seggi, via allo spoglio per le Politiche: i primi exit poll

Chiudono alle 23 i seggi per le elezioni per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati e per le Regionali in Sicilia. Lo scrutinio inizierà dallo spoglio delle schede per l'elezione di Camera e Senato. Domani, dalle ore 14, si svolgeranno invece gli scrutini per le elezioni regionali. E' possibile che in alcuni seggi le operazione di voto possano terminare in ritardo, viste le file che si sono create durante la giornata.

Primi exit poll per le Regionali

Sicilia seconda regione per "nuovi" elettori

La Sicilia è la seconda regione italiana per “nuovi” elettori che si presenteranno oggi ai seggi. Si tratta dei diciottenni che, per la prima volta dopo la modifica dell’articolo 58 della Costituzione, potranno votare non solo per la Camera dei deputati, ma anche per il Senato della Repubblica. I maggiorenni siciliani che potranno esprimere una preferenza sono 266.697, suddivisi in 136.902 uomini e 129.795 donne.

De Luca ringrazia una maestra 91enne per essere andata a votare

De Luca ringrazia una maestra 91enne per essere andata a votare

"Grazie cara Maestra... Me lo aveva promesso e lo ha fatto! Stamattina la maestra Concetta Micalizzi di 91 anni si è recata al seggio di Nizza di Sicilia accompagnata dalla nipote Maria Catena mia grande amica d’infanzia". Così il candidato alla presidenza della Regione Siciliana Cateno De Luca ringrazia l'anziana maestra sui social per essersi recata alle urne

Elezioni, nel capoluogo affluenza sotto il 50% alle 19: la provincia non tocca il 40%

Elezioni, nel capoluogo affluenza sotto il 50% alle 19: la provincia non tocca il 40%

A Messina si vota comunque di più rispetto al resto della Sicilia dove le percentuali restano più basse

Il rilevamento dell’affluenza dei votanti a Messina, per le elezioni di oggi, alle 19 ha fatto registrare per le Elezioni Politiche 84.241 votanti su 178.926 elettori con la percentuale del 47,08 per cento e per le Elezioni Regionali 84.240 votanti su 191.435 elettori con la percentuale del 44 per cento.

Alle 19 per le regionali ha votato solo un siciliano su tre

Nell'intera provincia messinese i numeri scendono alle 19 al 39,58%: al voto su 576.847 sono andati in 228.876. Messina, in Sicilia, è la provincia che ha votato di più sin adesso. 

Il rilevamento dell’affluenza dei votanti a Messina, per le Elezioni Amministrative 2022 dello scorso 12 giugno, alle ore 19, ha fatto registrare 76.494 votanti con la percentuale del 39,83 per cento. Per le Amministrative 2018 il rilevamento dell’affluenza allo stesso orario fu di 93.210 votanti con la percentuale del 47,34. Per le Politiche 2018, percentuale del 50,79 con 94.514 votanti. Per le Amministrative del 2013, quando si votò anche nella giornata di lunedì, percentuale alle 19 del 35,55 con 71.711 votanti. 

Regionali, affluenza delle 12: crollo di elettori a Brolo

Regionali, affluenza delle 12: crollo di elettori a Brolo

E' Limina con il 3,3% dei voti il comune della provincia dove si è votato meno alle 12 per le regionali. Brolo è appaiata con il 3,39% che passa dal 16,25% alla stessa ora del 2017 ai numeri di oggi. E' il capoluogo tra i 108 comuni dove si è votato di più con il 18,49%. 

Elezioni regionali, ha votato anche la candidata di Siciliani Liberi Eliana Esposito

Elezioni regionali, ha votato anche la candidata di Siciliani Liberi Eliana Esposito

Anche la candidata di Siciliani Liberi alla presidenza della Regione siciliana Eliana Esposito ha votato questa mattina. Esposito si è recata al seggio intorno alle 11.30 a San Pietro Clarenza, il paese dell'hinterland catanese dove risiede. La candidata di Siciliani Liberi ha votato nel seggio 6 del plesso di via Risorgimento dell'Istituto scolastico comprensivo "Vittorini".

Elezioni, il centenario Pietro Greco non rinuncia al voto

Elezioni, il centenario Pietro Greco non rinuncia al voto

Lo storico sindacalista ed esponente della Sinistra è tornato alle urne

Forse è l'elettore più anziano di queste consultazioni divise tra regionali e Politiche. Pietro Greco, 100 anni, si è voluto recare alle urne per votare. Lo aveva già fatto alle amministrative del 12 giugno. Lo storico sindacalista Cgil ed esponente della sinistra messinese, è stato testimone dei fatti del 7 marzo 1947. 

Elezioni, il dato dell'affluenza alle ore 12 in Sicilia: a Messina i numeri più alti

Lunghe code ai seggi di Zafferia, come il 12 giugno

I seggi sono sempre quelli: 30, 31 e 32 al villaggio Zafferia. Le segnalazioni sono identiche a quelle del 12 giugno 2022, data delle elezioni amministrative. Ovvero anche in queste regionali e Politiche gli elettori, tra loro molti anziani e dunque senza sapere come utilizzare la piattaforma web messa in campo dal Comune, si stanno presentando ai seggi con le vecchie schede elettorali sbagliando sezione. File lunghissime ed elettori che abbandonano preferendo tornare a casa senza esprimere il diritto al voto. 

code Zafferia seggi elezioni-2

Elezioni regionali, al voto anche Di Paola e Armao

Elezioni regionali, al voto anche Di Paola e Armao

Anche Gaetano Armao di candidato di Azione-Italia viva alla presidenza della Regione siciliana ha votato a Palermo. L'ex assessore della giunta Musumeci si è recato al seggio intorno alle 12 nel plesso del circolo didattico "Rapisardi" di via Caltanissetta. Al momento del voto di Gaetano Armao, i locali della scuola erano particolarmente affollati. Si tratta dell'istituto in cui questa mattina hanno già votato sia Sergio Mattarella che Roberto Lagalla.

Al voto questa mattina pure il candidato alla presidenza per il movimento Cinquestelle Nuccio Di Paola. 

Nuccio di Paola al voto-2

Elezioni, Renato Schifani vota nella sua Palermo

Elezioni, Renato Schifani vota nella sua Palermo

Poco prima di mezzogiorno anche il candidato a presidente della Regione Renato Schifani si è recato al seggio per votare. Lo ha fatto nella sua Palermo, nella scuola Rapisardi dove un paio d'ore fa aveva già votato il sindaco Roberto Lagalla.

Sono sei in tutto i candidati in Sicilia alla presidenza della Regione che si contendono Palazzo d'Orleans. Corrono per succedere a Nello Musumeci a presidente della Regione, oltre allo stesso Renato Schifani, che si presenta con la coalizione di Centrodestra; Caterina Chinnici con Pd e Centopassi; Nuccio Di Paola (M5s), Cateno De Luca (Sicilia Vera), Gaetano Armao con Azione- Italia Viva ed Eliana Esposito degli Indipendentisti Siciliani liberi.

Sono oltre 900 i candidati aspiranti onorevoli ( in Sicilia si chiamano così, perché equiparati al Parlamento) ai 70 posti da deputato regionale.

"Io ho votato. E voi?", Cateno De Luca al seggio di Fiumedinisi

"Io ho votato. E voi?", Cateno De Luca al seggio di Fiumedinisi

Il candidato alla presidenza della Regione ha espresso di buon mattino le proprie preferenze

"Io ho votato! E voi? Buon voto!": è il commento del candidato alla presidenza della Regione Cateno De Luca che alle 7,15 si è recato al seggio di Fiumedinisi per votare in questa tornata elettorale che lo vede impegnato sia al parlamento regionale che a quello nazionale. 

Elezioni in tv e radio, tanti i programmi sul voto

Elezioni in tv e radio, tanti i programmi sul voto

Per chi ha voglia di seguire minuto per minuto le dirette sulle operazioni elettorali

Oggi i cittadini italiani sono chiamati ai seggi per le elezioni politiche nazionali. La Rai seguirà la giornata di voto attraverso speciali, approfondimenti e spazi dedicati nei telegiornali e radiogiornali, con gli aggiornamenti sull’affluenza, i commenti, le analisi e - dopo le 23.00, a urne chiuse – con exit poll e proiezioni. Un impegno che proseguirà domani per informare sull’esito dello scrutinio: lo spoglio partirà dalle schede per il Senato per poi passare a quelle per la Camera dei Deputati.

Rai 1 e Rai 3 oggi cominceranno la notte elettorale alle 22.40, rispettivamente con “Porta a Porta - Speciale Elezioni”, in collaborazione con il Tg1, e Tg3 Speciale Elezioni. A loro si unirà poi il Tg2, su Rai 2 a partire dalle 24.00, con “Tg2 Speciale Elezioni”.

Domani i primi aggiornamenti arriveranno su Rai 1 con Tg1 Mattina Speciale Elezioni, in onda dalle 6.00, poi su Rai 2 alle 10.00 con un Tg2 Speciale Elezioni. Su Rai 3, alle 12.25, un Tg3 Speciale Elezioni con aggiornamenti sui risultati giunti dalle sezioni scrutinate. Dalle 14.05 alle 16.05 su Rai 1 andrà in onda Tg1 Speciale Elezioni. Nel pomeriggio il flusso di informazioni continuerà con Tg3 Speciale Elezioni dalle 14.50 alle 16.30 e su Rai 2 con Tg2 Speciale Elezioni dalle 16.30 alle 17.50.

All’esito delle votazioni saranno dedicati anche spazi in prima serata con Tg2 Post, alle 21.00 su Rai 2, e con “Presa Diretta – Speciale Elezioni” in onda su Rai 3 alle 21.00. Con l’avanzare dello scrutinio si delineeranno i risultati, l’informazione continuerà su Rai 3 con “Linea Notte”, in onda a partire dalla mezzanotte, e su Rai 1 con “Porta a Porta- Speciale Elezioni” in collaborazione con il Tg1 in onda dalle 23:00 alle 01:15

Rainews24 farà uno speciale elettorale dalle 22.30 fino alle 2.00 del 27 settembre senza interruzioni con cambio di conduttori, inviati, oltre 50 opinionisti e commentatori, interazione con il sito rainews.it, tg e aggiornamenti sulle altre notizie durante tutta la maratona elettorale. Il sito di informazione della Rai, Rainews.it, darà infatti un’ampia copertura della due giorni elettorale con exit poll, proiezioni e scrutinio in tempo reale di Senato e Camera. Sarà possibile consultare gli exit poll e le proiezioni realizzati in esclusiva per la Rai dal Consorzio Opinio Italia con i voti di liste e coalizioni per Senato e Camera e le ripartizioni dei seggi. Si potranno inoltre consultare approfondimenti sulle stime delle tendenze riguardo all’esito del voto.

Anche Radio Rai seguirà da vicino la tornata elettorale. Oggi su Radio 1 andrà in onda “Speciale elezioni, fino all’ultimo voto” subito dopo la chiusura dei seggi: si comincerà alle 22.55 dando i dati sull’affluenza definitiva e i primi sondaggi, con i conduttori in studio Paolina Meli e Carlo Albertazzi si procederà in una alternanza di collegamenti con le sedi dei partiti, opinionisti, exit poll, proiezioni dei risultati. Ulteriori aggiornamenti verranno forniti nelle varie edizioni dei Giornali radio. Dall’alba di domani tutto il palinsesto sarà dedicato al risultato elettorale. Si comincerà con la rassegna stampa e la lettura dei giornali all’interno di “Prima dell’alba”, subito dopo il giornale delle 5.00.

Dalle 6.30 la programmazione speciale coinvolgerà “Radio anch’io” per tutta la mattina. Subito dopo il Gr delle 13 alle elezioni saranno dedicate le puntate di “Un giorno da pecora”, “Menabò” (anticipato alle 15.00), e “Zapping” (anticipato alle 18.00). Una lunga corsa che offrirà agli ascoltatori in tempo reale exit poll, proiezioni e dati ufficiali, collegamenti con gli inviati nelle sedi e nelle principali città, notizie, interviste ai protagonisti, esperti e addetti ai lavori per raccontare nel dettaglio i risultati. Dopo la partita di Nations League Ungheria-Italia (alle 20.45), l’analisi proseguirà in “Tra poco in edicola”.

Nella giornata di domani, dalle 16.40 alle 17.20, su Rai 3 verrà mandato in onda per i telespettatori della Sicilia lo Speciale Tgr dedicato alle elezioni regionali, accorpate alle nazionali nell’election day di oggi e in cui i cittadini siciliani voteranno per il Presidente della Regione e l'Assemblea regionale.
 

Seggi costituiti, votazioni in corso

Le 253 sezioni elettorali del Comune, comprensive di 9 seggi speciali, oltre ulteriori 4 seggi deputati alla raccolta del voto domiciliare Covid hanno aperto le urne regolarmente

Le 253 sezioni elettorali del Comune, comprensive di 9 seggi speciali, oltre ulteriori 4 seggi deputati alla raccolta del voto domiciliare Covid, istituiti in appoggio alle sezioni ospedaliere delle Aziende Policlinico e Papardo, si sono regolarmente costituite stamani con i rispettivi presidenti e scrutatori per le Elezioni Politiche e Regionali 2022. Sono anche iniziate le operazioni di voto che proseguiranno oggi sino alle ore 23.

Sono trentatré i presidenti di seggio per i quali è stata necessaria la sostituzione. 

Per le Elezioni Politiche gli elettori a Messina sono 178.926, di cui 84.143 uomini e 94.783 donne; per le Elezioni Regionali invece gli elettori a Messina sono 191.435, di cui 90.756 uomini e 100.679 donne. I rilevamenti delle percentuali dei votanti saranno effettuati oggi, alle 12, alle 19 ed alle 23, in coincidenza con la chiusura dei seggi, cui seguirà lo scrutinio prima per l’elezione al Senato della Repubblica e poi alla Camera dei Deputati. Dopo la sospensione, le operazioni di scrutinio riprenderanno alle ore 14 di domani, lunedì 26, con l’elezione del Presidente della Regione Siciliana per poi completare con gli eletti all’Assemblea Regionale Siciliana.

MessinaToday è in caricamento