Agricoltura, siglato protocollo contro caporalato e sfruttamento lavoro

Al centro dell'intesa anche la sicurezza alimentare, il rispetto dell'ambiente e la qualità dei prodotti. L'intesa di Euroagrumi, i sindacati di categoria e assessorati regionali

Euroagrumi, organizzazione di produttori del settore ortofrutticolo, i sindacati di categoria Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Sicilia e gli assessori regionali al Lavoro e all'Agricoltura hanno sottoscritto un protocollo di intesa per il contrasto al caporalato e allo sfruttamento del lavoro in agricoltura. Al centro dell'intesa anche la sicurezza alimentare, il rispetto dell'ambiente e la qualità dei prodotti. Il protocollo riguarda tutti gli attori della filiera agroalimentare e ha lo scopo di "promuovere il circuito della legalità del lavoro", contrastando "l'intermediazione illegale di manodopera e l'uso scorretto dei contratti di lavoro e migliorando le condizioni degli stagionali". 

Le parti si impegnano ad attivare iniziative di informazione e formazione dei lavoratori su sicurezza e diritti e a negoziare accordi su questi temi e su quello della legalità. Tra gli impegni presi, quello di agevolare i servizi di trasporto gratuiti per i lavoratori, la stipula di convenzioni per creare presidi medici sanitari mobili, corsi di lingue, l'utilizzo di immobili disponibili in caso di necessità di accoglienza. "Un altro passo avanti nelle iniziative di contrasto al caporalato e allo sfruttamento - commentano i segretari di Flai, Fai e Uila, Tonino Russo, Pierluigi Manca e Nino Marino - e per la crescita della consapevolezza che lo sviluppo e un'agricoltura di qualità sono strettamente connessi al lavoro di qualità e ai diritti di chi lavora".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: tutta la Sicilia sarà "zona rossa", 380 casi a Messina e 3 decessi

  • Impastiamo? La ricetta facile e gustosa della focaccia messinese

  • Messina zona rossa, dietrofront del sindaco: “Revoco l'ordinanza, nessuna collaborazione sui rifiuti speciali”

  • Zona rossa alla De Luca dal 18 al 28 gennaio, la nuova ordinanza: sospeso l'asporto e chiuse le scuole

  • "L'ordinanza non sarà modificata", la Musolino risponde anche su barbieri e mercati che rischiano sanzioni

  • Insulti su fb per il cacciatore morto, Rizzo: "Troppa cattiveria, siamo vicini alla famiglia"

Torna su
MessinaToday è in caricamento