Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia

Via libera dell'Arera, sconti nelle bollette Amam

L'azienda acque ha ricevuto l'ok dall'agenzia nazionale per il bonus sociale nelle spese idriche, chi ne ha diritto. I "tagli" scatteranno dal mese in corso

Appena ricevuto il via libera dall'Agenzia Arera Amam si è attivata per riconoscere il bonus sociale idrico a tutti gli aventi diritto già a partire dalla prima fatturazione utile (Settembre 2023). Il Bonus Sociale, istituito dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, mira a ridurre la spesa delle famiglie in condizioni di disagio economico e sociale. Gli utenti diretti troveranno la riduzione direttamente in bolletta, gli utenti indiretti potranno invece fare istanza compilando il modulo presente sul sito di Amam nella sezione dedicata al Bonus Idrico e presso gli uffici pubblici della sede di Viale Giostra – Ritiro, delle Circoscrizioni comunali e dei CAF convenzionati (qui riportata la lista dei CAF).

Il contributo consente di garantire la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica dell’utente beneficiario, abbassando il costo della tariffa del servizio di acquedotto e delle tariffe dei servizi di fognatura e depurazione.

COME FUNZIONE E CHI PUO’ BENEFICIARE DEL BONUS SOCIALE IDRICO

Dal 1° gennaio 2021 il bonus sociale idrico per disagio economico viene riconosciuto automaticamente ai cittadini e nuclei familiari che ne hanno diritto. Per attivare il procedimento di riconoscimento automatico del bonus, è necessario e sufficiente
presentare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) ogni anno e ottenere un’attestazione di ISEE entro la soglia di accesso al bonus, oppure essere titolari di Reddito/Pensione di cittadinanza. L’INPS trasmette tali dati automaticamente ad acquirente unico che a sua volta li trasmette ad AMAM SPA che provvede alla relativa erogazione come previsto dalle Deliberazioni ARERA n.
63/2021 e n.106/2022. Hanno diritto a ottenere il bonus sociale idrico gli utenti diretti e indiretti del servizio idrico in condizioni di disagio economico sociale, ovvero coloro che fanno parte di nuclei familiari che rientrano in una di queste condizioni:

Per gli anni 2021-2022 (delibera ARERA 63/2021)
 appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE ≤ 8.265 euro,
 appartenere ad un nucleo familiare con euro 8.265 < ISEE ≤ 20.000 con 4 o più figli a
carico (famiglia numerosa),
 appartenere ad un nucleo familiare con ISEE > 8.265 e titolare di Reddito di cittadinanza
o Pensione di cittadinanza con meno di 4 figli a carico
Per gli anni 2023 e successivi (delibera ARERA 13/2023)
 appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE ≤ 9.530 euro,
 appartenere ad un nucleo familiare con 9.530 < ISEE ≤ 20.000 con 4 o più figli a
carico (famiglia numerosa)
 appartenere ad un nucleo familiare con ISEE > 9.530 e titolare di Reddito di cittadinanza
o Pensione di cittadinanza con meno di 4 figli a carico,
 appartenere ad un nucleo familiare con 9.530 < ISEE ≤ 15.000 con meno di 4 figli a
carico

Modalità di erogazione

sono diverse in ragione della tipologia di UTENTI:
DIRETTI – utenti finali in condizioni di disagio economico sociale, direttamente titolari di fornitura per il servizio di acquedotto ad uso domestico residente. Ad essi il Bonus viene riconosciuto nella prima fattura emessa dopo la trasmissione dei dati da Acquirente Unico (Settembre 2023)

INDIRETTI – ciascun componente del nucleo ISEE in condizioni di disagio economico sociale, che utilizzi nell’abitazione di residenza una fornitura per il servizio di acquedotto intestata ad un’utenza condominiale. Ad essi sarà accreditato sull’IBAN riportato nel modulo scaricabile dalla pagina dedicata al Bonus al link https://www.amam.it/informazioni-utenza/bonus-sociale-idrico/, compilato e trasmesso al seguente indirizzo email: amamspa@pec.it o urp@amam.it  Amam ha attivato una pagina
dedicata sul sito istituzionale e garantisce l’assistenza al pubblico presso i propri sportelli nella sede di Viale Giostra, frazione Ritiro, e presso le Sedi Circoscrizionali del Comune di Messina, oltre ai canali social sempre attivi e di immediato contatto con gli utenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera dell'Arera, sconti nelle bollette Amam
MessinaToday è in caricamento