rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Comet e Caronte si aggiudicano i primi lotti della rada San Francesco, gara in bilico in attesa dei giudici amministrativi

L'Autorità portuale ha notificato l'assegnazione alle due aziende, a metà febbraio l'udienza nel merito sul ricorso proposto dalla società del Gruppo Franza

La gara divisa in cinque lotti per l'assegnazione dei moli della rada San Francesco inizia a definirsi ma non è detto che a febbraio ci siano novità che modifichino quanto deciso dall'Autorità portuale dello Stretto. Ad aggiudicarsi la concessione per tre anni la Caronte & Tourist del gruppo Franza (432mila euro di canone) e la Comet (720mila euro di canone) del presidente della Camera di Commercio Ivo Blandina. La terza offerta, presentata dalla Diano Spa, non è stata accolta dall'Authority. L'ente presieduto da Mario Mega aveva distribuito in cinque lotti l'appalto, scelta contestata dalla Caronte & Tourist che si è rivolta al tribunale amministrativo e che si pronuncerà nel merito a metà febbraio.

A questo punto in attesa del pronunciato dei giudici amministrativi la concessione così come uscita fuori dall'assegnazione già notificata alle aziende vincitrici è in bilico mentre restano da concedere altri tre scivoli alla rada San Francesco. Caronte&Tourist, rappresentanta dall'avvocato Fabio Cintioli, contesta di fatto la legittimità della scelta di lottizzare la Rada, dopo che lo scalo è sempre stato gestito da un'unica società, la Caronte appunto. Alla base del ricorso ci sono osservazioni amministrative messe nero su bianco nel documento su cui dovrà adesso pronunciarsi il giudice. E secondo la società di navigazione con sede in viale della Libertà, la doppia gestione degli scivoli creerebbe problemi anche dal punto di vista logistico, "mettendo a rischio il funzionamento di un sistema attivo da 40 anni". 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comet e Caronte si aggiudicano i primi lotti della rada San Francesco, gara in bilico in attesa dei giudici amministrativi

MessinaToday è in caricamento