rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
rialzi

Benzina, nuovi aumenti di fine agosto: quanto costa fare il pieno

Dopo quasi due settimane di quiete, Eni torna ad alzare i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Movimenti al rialzo anche per altri marchi, sulla scia del balzo delle quotazioni dei prodotti raffinati. Le stime delle associazioni dei consumatori sono da brividi

Ci risiamo. Dopo quasi due settimane di quiete, Eni torna ad alzare i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Movimenti al rialzo anche per altri marchi, sulla scia del balzo delle quotazioni dei prodotti raffinati registrato venerdì scorso. Poco mosse le medie nazionali dei prezzi praticati alla pompa, in attesa dell'effetto degli aumenti rilevati oggi sui listini.

Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Stessa mossa per Tamoil, mentre per IP registriamo un rialzo di due centesimi al litro su entrambi i prodotti. Le medie dei prezzi dell'Osservatorio prezzi del ministero delle Imprese e del made in Italy ed elaborati dalla Staffetta, vedono la benzina self service a 1,950 euro/litro (invariato), compagnie 1,954, pompe bianche 1,942), diesel self service a 1,852 euro/litro (+1 millesimo), compagnie 1,856, pompe bianche 1,842). Benzina servito a 2,085 euro/litro (+1), compagnie 2,126, pompe bianche 2,002), diesel servito a 1,988 euro/litro (+1, compagnie 2,030, pompe bianche 1,903). Gpl servito a 0,701 euro/litro (invariato, compagnie 0,712, pompe bianche 0,689), metano servito a 1,395 euro/kg (invariato, compagnie 1,404, pompe bianche 1,386), Gnl 1,212 euro/kg (+1, compagnie 1,215 euro/kg, pompe bianche 1,209 euro/kg).

Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 2,021 euro/litro (servito 2,276), gasolio self service 1,934 euro/litro (servito 2,197), Gpl 0,845 euro/litro, metano 1,526 euro/kg, Gnl 1,216 euro/kg.

''Invitiamo il governo a prendere provvedimenti concreti"

''Invitiamo il governo a prendere provvedimenti concreti contro la speculazione dei prezzi dei carburanti così da evitare una vera e propria emergenza sociale". A dirlo è il presidente di Feoli, Enrico Folgori. Secondo la Federazione europea operatori della logistica integrata ''c'è un tema collegato al folle rincaro dei prezzi dei carburanti, che è quello legato alla speculazione. L’obbligo in capo ai distributori di esporre il prezzo medio non ha portato alcun risultato. Nel frattempo i costi di diesel e benzina sono continuati a salire, comportando enormi sacrifici alle famiglie''.

Le stime delle associazioni dei consumatori, ricorda l'associazione, ''sono da brividi: rincari medi di 216 euro l’anno solo per il pieno del carburante, al quale si aggiungono 179 euro di ricadute annue indirette e altri 350 euro annui dovuti all’aumento dei beni di consumo e dei servizi''. Un pieno da 50 litri viene a costare in media 15 euro in più: per una famiglia che fa due pieni al mese si tratta di una stangata da oltre 360 euro l’anno. Così come ''il rincaro dei carburanti pesa sui trasporti, con i biglietti di aerei e traghetti destinati a lievitare. Senza contare dei rincari sui beni e sui servizi provocati dall’aumento dei costi di trasporto che colpiscono tutto il comparto della logistica e che finiranno per ricadere sui consumatori, cioè sulle famiglie''.

Ipotesi card per chi ha reddito basso

Cosa fare, dunque? Come dichiarato dal ministro delle imprese e del made in Italy Adolfo Urso pochi giorni fa all'evento "La piazza" a Ceglie Messapica (Brindisi), per i redditi bassi il governo starebbe pensando piuttosto a un bonus per fronteggiare il caro carburanti. L'ipotesi allo studio del governo sarebbe quella di rilasciare una sorta di social card destinata al rifornimento "una tantum" di benzina o gasolio per i viaggiatori con redditi bassi e le famiglie numerose, del valore di 150 euro. In sostanza, il bonus benzina copierebbe modalità e requisiti della cosiddetta social card "Dedicata a te" da 382,50 euro per acquistare generi alimentari di prima necessità presso i punti vendita aderenti.

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina, nuovi aumenti di fine agosto: quanto costa fare il pieno

MessinaToday è in caricamento