Martedì, 16 Luglio 2024
Incentivi

Il bonus trasporti dal 1° ottobre: un nuovo click day con risorse limitate

Torna la possibilità di richiedere l'incentivo per gli abbonamenti ai mezzi pubblici, come treni, bus e metropolitane, fino a 60 euro. Il governo Meloni ha ristretto le maglie dei beneficiari, abbassando la soglia di reddito. Tutto quello che c'è da sapere

Dalle ore 8 di domenica 1° ottobre 2023 riparte il bonus trasporti. Torna quindi la possibilità di richiedere l'incentivo per gli abbonamenti ai mezzi pubblici, come treni, bus e metropolitane, fino a 60 euro, accedendo alla pagina dedicata all'agevolazione presente sul sito del ministero del lavoro e delle politiche sociali. Attenzione, però: i nuovi voucher saranno elargiti attraverso un click day, come è avvenuto a settembre. I fondi vengono assegnati in ordine cronologico di arrivo della domanda e, quindi, la velocità diventa un fattore cruciale per accedere al bonus. Questo perché le risorse sono limitate: si tratta infatti di soldi residui derivanti dal mancato utilizzo delle agevolazioni richieste nel mese di settembre. Nell'avviso che compare sul sito del ministero, d'altronde, si parla chiaramente di "tentativo di richiesta per usufruire degli eventuali residui".

L'avviso che compare sul sito del ministero-4
L'avviso che compare sul sito del ministero

Possono richiedere il bonus trasporti soltanto coloro che hanno un reddito lordo annuo uguale o inferiore ai 20mila euro. Il governo Meloni ha ristretto le maglie dei beneficiari: prima la soglia di reddito per avere l'agevolazione era fissata a 35mila euro. La cifra che viene ottenuta attraverso l'emissione di un voucher è fino a 60 euro, per acquistare un abbonamento annuale o mensile al trasporto pubblico. Il bonus in questione è richiedibile soltanto una volta al mese da un singolo beneficiario.

Il periodo di validità del buono è limitato al mese solare di emissione, anche se si effettua l'acquisto di un abbonamento annuale o mensile che parte dal mese successivo. Il contributo si può chiedere per sé o per un minorenne a carico: il richiedente accede all'apposita piattaforma con Spid o carta d'identità elettronica (Cie) e indica il codice fiscale del beneficiario. È possibile ottenere l'incentivo di 60 euro, dedicato a studenti, lavoratori, pensionati e cittadini con un reddito complessivo non superiore a 20mila euro, fino a esaurimento della dotazione finanziaria iniziale.

Con l'incentivo è possibile acquistare abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico: il buono è nominativo ed è utilizzabile per l'acquisto di un solo abbonamento annuale o mensile di trasporto pubblico locale, regionale, interregionale o di trasporto ferroviario nazionale.

Fonte: Today.it...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bonus trasporti dal 1° ottobre: un nuovo click day con risorse limitate
MessinaToday è in caricamento