Economia

Luci accese sulla cantieristica navale e i contratti applicati, da martedì assemblee con il personale

La Fiom Cgil ha annunciato la stagione di incontri con gli operai di tutta la provincia, sotto analisi precarietà e sfruttamento. Bloccati da cinque anni gli integrativi. Si comincerà dalla Palumbo

Riflettori accesi sulla cantieristica navale. Da martedì il sindacato Fiom Cgil alla Palumbo inizierà le assemblee che proseguiranno nelle settimane successive in tutta la provincia. Sotto analisi precariato, sfruttamento del personale e secondo le ultime dichiarazioni del segretario Daniele David: "La contrattazione integrativa e i premi produttivi sono bloccati da almeno cinque anni, la Fiom a fine febbraio organizzerà una grande iniziativa perché le condizioni degli addetti devono cambiare". 

La cantieristica navale è uno dei simboli più importanti del declino produttivo della città, un tempo motore di occupazione di qualità e di professionalità elevate. I circa 1500 lavoratori impegnati - secondo quanto descrive la Fiom - tramite piccole e medie aziende nella cantieristica navale si devono misurare con la piaga dello sfruttamento, del dumping contrattuale (dilaga infatti il contratto metalmeccanico artigiano) e della pratica dell’appalto selvaggio. "Una deriva - sostiene il sindacalista -  che produce la fuga delle figure qualificate, l’aumento dei rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori rimasti, l’impoverimento complessivo del lavoro e del territorio".

Nel solo capoluogo sono circa ottocento i lavoratori interessati nelle aziende situate in particolare nella Zona Falcata. Da Messina la cantieristica già nel 1887 con la nascita della Rodriquez aveva iniziato a conquistare fette notevoli di marcato con la costruzione nel 1956 del primo aliscafo per i collegamenti tra Sicilia e Calabria. La Rodriquez nel 2012 è stata "assorbita" dalla Intermarine Spa. 

La Fiom sollecita importanti investimenti per il settore. "A fronte della gravità di questa condizione il movimento sindacale - conclude David - ha il dovere di denunciare gli abusi e di aprire una vera mobilitazione per rivendicare salari e contratti giusti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci accese sulla cantieristica navale e i contratti applicati, da martedì assemblee con il personale
MessinaToday è in caricamento