Sabato, 23 Ottobre 2021
Economia

E' caos sul click day, Cub: “Per le imprese messinesi al danno anche la beffa”

Dopo il presidente di Confesercenti anche la Confederazione unitaria di base mette in evidenza le criticità riscontrate dagli imprenditori. “Escluse anche quelle microimprese che a causa delle ordinanze deluchiane più restrittive non hanno potuto svolgere la loro attività altrove consentita”

Continuano le polemiche e le contestazioni sull’organizzazione del click day che in Sicilia è destinato a rivelarsi un vero e proprio flop.

Da più parti la richiesta di bloccare  l’iniziativa. Dopo l’appello anche del presidente di Confesercenti Alberto Palella, anche Cub Messina mette in evidenza le criticità riscontrate dagli imprenditori messinesi nell’accesso al Bonus Sicilia attraverso il portale creato appositamente dalla Regione.

“Domani scatta in Sicilia il click day per le microimprese siciliane ma non sarà un buongiorno per molte microimprese soprattutto messinesi – si legge in una nota -  Il bando infatti è rivolto alle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi che hanno avuto una sospensione delle attività produttive causa lockdown ai sensi del D.P.C.M. dell’11 Marzo 2020 e del 22 Marzo 2020, nonché ai sensi delle ordinanze regionali emanate in ambito Covid-19 per tutelare la salute pubblica.  Sarebbero quindi escluse quelle microimprese di Messina che a causa delle ordinanze “deluchiane” più restrittive non hanno potuto svolgere la loro attività che altrove era invece consentita – scrive Cub -  Oltre il danno dunque, la beffa! E dire che più volte l'Osservatorio urbano della CUB aveva lanciato l'allarme sulle ordinanze sindacali di Messina, in contrasto con le ordinanze siciliane e con i DPCM, penalizzanti per le imprese ed i cittadini, scrivendo alla Prefettura ed alla Regione, senza ottenere alcun riscontro. Oggi, purtroppo, le nostre preoccupazioni trovano conferma con l'impossibilità di una parte delle microimprese cittadine a beneficiare del bonus, criticità che si aggiunge alle difficoltà di molte microimprese di ottenere il Durc per partecipare al click day di lunedì, come già denunciato da organizzazioni di categoria che hanno chiesto il rinvio del click day. Chi pagherebbe adesso per i danni consequenziali che subiranno le microimprese messinesi?”, si chiede la Confederazione unitaria di base.

Nei giorni scorsi invece Palella ha segnalato che tantissime imprese pur essendo in possesso di tutti i requisiti necessari, dal fatturato al numero dei dipendenti, nel portale per concorrere al finanziamento non risultano ammissibili, e numerose faq non hanno avuto alcuna risposta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' caos sul click day, Cub: “Per le imprese messinesi al danno anche la beffa”

MessinaToday è in caricamento