Aiuti economici agli affitti, pubblicato bando del Comune

Da oggi al 17 marzo gli inquilini con determinati requisiti di reddito potranno avere accesso alle agevolazioni, tutto quello che c'è da sapere


Come comunicato dall’Assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore, oggi, lunedì 17, è stato pubblicato all’Albo Pretorio online e nella sezione Avvisi del sito istituzionale del Comune all’indirizzo www.comunemessina.gov.it , il bando per la concessione di contributi integrativi assegnati per l’anno 2018 ai conduttori di alloggi in locazione, a valere sulle risorse nazionali afferenti al “Fondo nazionale per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione” destinate alla Regione Sicilia – di cui alla GURS n. 8 dello scorso 14 febbraio.

Il bando ha l’obiettivo di ripartire la quota del suddetto “Fondo Nazionale” per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione per l’anno 2018 e vi possono partecipare i conduttori di alloggi in locazione in possesso dei seguenti requisiti: avere, unitamente al proprio nucleo familiare, i titoli previsti dalla normativa regionale vigente per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica (in caso di trasferimento in altro Comune, il requisito della residenza va posseduto con riferimento al periodo coperto dal contributo); essere titolari, per l’anno di riferimento 2018, di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato; presentare certificazione dalla quale risultino valore ISEE, valore ISE e incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE, calcolati ai sensi del D.Lgs. n.109/98 e successive modifiche ed integrazioni, rientranti entro i valori indicati: Fascia “A” 1. Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore alla somma di due pensioni minime INPS, che, per l’anno 2018, assomma a 13.192,92 euro (Circolare INPS n. 44 del 22/03/2019), rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti essere inferiore al 14%; Fascia “B”: Reddito annuo complessivo 2018 del nucleo familiare, non superiore a quello determinato per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica nell’ambito della Regione siciliana di cui al D.D.S. n. 2212 del 7 agosto 2018, pari a 15.151,45 euro, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’accesso al contributo per i cittadini extracomunitari è subordinato al possesso del certificato storico di residenza da almeno dieci anni sul territorio nazionale o di cinque anni nella Regione siciliana, così come previsto dal comma 13 dell’art.11 della legge 6 agosto 2008 n. 133. Il contratto di locazione dell’alloggio, regolarmente registrato, deve coincidere, nell’anno 2018, con la residenza del nucleo familiare. Le domande andranno presentate da oggi, lunedì 17 febbraio 2020, al 17 marzo 2020 al front-office del Dipartimento Servizi alla Persona e alle Imprese, al piano terra di Palazzo Satellite, piazza della Repubblica n. 40 e il modello su cui presentarle sarà reperibile anche nelle sedi circoscrizionali o nei CAF convenzionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il sindaco Formica: "Se bloccheranno i milazzesi a Messina verrò io a prenderli"

  • Omicidio Lorena, De Pace impassibile davanti al gip ma si dispera per l'autopsia

  • Coronavirus, il figlio di una anziana della casa di riposo Come d'incanto: “Mia madre sta morendo, mandate rinforzi agli infermieri”

  • Coronavirus, la Sicilia regge al "picco": a Messina ricoveri a -3 e un solo decesso

  • In Sicilia la più bassa percentuale di contagi Covid, Ruggeri: “Il 25 aprile potrebbe essere la nostra nuova liberazione”

  • In cucina col mitico Priolo, inventore della brioches con due palle: ecco la ricetta passo dopo passo

Torna su
MessinaToday è in caricamento