Covid, a Messina una vera pandemia economica: " E' una crisi senza precedenti"

Il sondaggio di Confesercenti su un campione di 897 aziende della città. Crollo del fatturato rispetto allo scorso anno. Si salva solo il settore alimentare

Oltre quella sanitaria, Messina deve fare i conti anche con una vera e propria pandemia economica. Non può esserci parola più azzeccata quando si parla della crisi che ha messo in ginocchio le aziende cittadine a causa del coronavirus. La fotografia che emerge dall'analisi di Confesercenti è drammatica con un drastico calo di fatturato rispetto all'anno scorso che ha investito quasi tutte le imprese.

Confesercenti ha esaminato un campione di 897 aziende di ogni categoria.  A salvarsi dallo tsunami che ha investito l’economia provinciale solo il settore
alimentare che si mantiene fondamentalmente stabile, mentre gli unici segnali di crescita si registrano nel comparto dell’elettronica e telefonia.

“I dati emersi- spiega il presidente di Confesercenti Messina Alberto Palella- non sono altro che la fotografia di una crisi che non conosce precedenti e che non si arresterà se non si prenderanno provvedimenti immediati. Il nuovo stop deciso dal governo è stato il colpo di grazia soprattutto per bar e ristoranti, ma non va
sottovalutato l’effetto domino che a cascata coinvolge tantissimi altri comparti che oggi sono in estrema sofferenza a causa della riduzione del potere d’acquisto dei messinesi. Ora servono ristori veri alle imprese, poichè non possiamo più accontentarci delle briciole ricevute finora. E’ arrivato il momento di agire immediatamente su più fronti: la Regione faccia arrivare subito alle aziende i fondi annunciati, i 125 milioni dell’Assessorato alle Attività Produttive e i 75 milioni per il turismo, ma non perda altro tempo nemmeno sul versante del potenziamento della sanità e riporti la Sicilia in area gialla, consentendo alle attività più penalizzate di respirare”.

I dati del sondaggio

Calo di fatturato nei diversi settori produttivi di Messina e Provincia al 30.09.2020. Periodo di riferimento preso a comparazione: 1 gennaio/30
settembre 2019-1 gennaio/30 settembre 2020 su un campione di 897 aziende.

Ricettività

Ricettività intervistati %minima %massima %media
Hotel 11 -47% -61% -54%
B&B 21 -31% -49% -40%
Case Vacanze 15 -29% -53% -41%
Totale 47 -45%

Ristorazione

Ristorazione intervistati %minima %massima %media
Ristoranti 37 -29% -39% -34%
Bar 62 -31% -40% -36%
Pizzerie 49 -21% -27% -24%
Rosticcerie 21 -19% -23% -21%
Pasticcerie 68 -23% -31% -27%
Varie 18 -31%
Totale 255 -30%

Moda

Moda intervistati %minima %massima %media
Cerimonia 11 -53% -73% -63%
Sportwear 9 -29% -31% -30%
Boutique – Pret a Porter 89 -19% -29% -24%
Calzature e Pelletterie 15 -18% -23% -21%
Sport specializzati Ottici 5 21 -31% -21% -38% -27% -35% -24%
Totale 150 -33%

Intrattenimento ed eventi

Intrattenimento intervistati %minima %massima %media
Cinema 3 -59% -79% -69%
Eventi – Sagre – Fiere 18 -61% -98% -79%
Convegni 5 -39% -65% -52%
Discoteche 7 -51% -86% -70%
Parchi giochi per bambini 5 -31% -57% -44%
Totale 38 -63%

Agenti di commercio

Agenti di
commercio
intervistati %minima %massima %media
Moda 31 -41% -53% -47%
Food 22 -11% -27% -18%
Servizi e varie 46 -31% -41% -36%
Totale 99 -34%

Estetica e Benessere

Estetica intervistati %minima %massima %media
Centri estetica 18 -16% -26% -21%
Parrucchieri 51 -27% -35% -31%
Palestre e scuole di ballo 13 -31% -41% -36%
Profumerie 11 -19% -29% -24%
Centri Benessere 0 0 0 0
Totale 93 -28%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • Trovato morto il sub disperso a Maregrosso, il cadavere recuperato dalla Capitaneria di Porto

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • Non ci sono bombole, malata di Covid rischia la vita: il medico del 118 denuncia tutto ai carabinieri

  • Scuole e coronavirus, Comune attacca ancora l'Asp: proroga della chiusura non improbabile

Torna su
MessinaToday è in caricamento