rotate-mobile
Economia

Una persona su cinque a rischio povertà o esclusione sociale, dati sopra la media in Sicilia

Insieme a Campania e Calabria si registra circa il doppio della media europea. La stima diffusa da Eurostat

Nell'Ue nel 2022 ben 95,3 milioni di persone, il 22% della popolazione, erano a rischio di povertà o di esclusione sociale. E' la stima diffusa da Eurostat. Il dato è stabile rispetto al 2021, quando le persone a rischio di povertà o esclusione sociale erano 95,4 mln, il 22% della popolazione. Essere a rischio di povertà o di esclusione sociale significa vivere in una famiglia che fronteggia almeno uno tra tre rischi: rischio di povertà, di grave deprivazione materiale e sociale, vivere in una famiglia ad intensità di lavoro molto bassa.

I Paesi con le percentuali più elevate di persone a rischio di povertà o esclusione sono Romania (34%), Bulgaria (32%), Grecia e Spagna (26% entrambe), mentre Repubblica Ceca (12%), Slovenia (13%) e Polonia (16%) sono le meno esposte.

L'Italia è sopra la media Ue (24,4%), ma con una situazione interna molto diseguale: Campania, Calabria e Sicilia hanno valori superiori al 40%, mentre Emilia-Romagna e Valle d'Aosta sono sotto il 10%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una persona su cinque a rischio povertà o esclusione sociale, dati sopra la media in Sicilia

MessinaToday è in caricamento