Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Arriva il robot Spartacus, dalla piccola Savoca parte la rivoluzione del settore ortofrutticolo

I campioni della robotica Demur con la società leader mondiale Fanuc danno vita ad una soluzione innovativa in grado di ottimizzare il processo di lavorazione degli agrumi. Ecco come

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Demur, system integrator di robot con sede a Savoca  specializzato in progettazione elettronica, meccanica e informatica, e Fanuc, leader mondiale di automazione di fabbrica, hanno realizzato un importante progetto di trasformazione delle attività produttive del settore ortofrutticolo in grado di ottimizzare il processo produttivo, garantendo l’integrità del prodotto e migliorando allo stesso tempo le condizioni di lavoro del personale.

Questa soluzione - potenzialmente disruptive per la competitività delle aziende del settore - incrementa le prestazioni dell’intera filiera in termini di produttività, efficienza e sicurezza, e solleva gli operatori da un’attività fisicamente logorante e faticosa. Infatti, se in precedenza gli addetti dovevano muovere manualmente fino a 5.000 cassette da 20 kg di arance al giorno, la soluzione di automazione industriale Spartacus - dotata di intelligenza artificiale e realizzata grazie alla tecnologia e alle competenze di Industry 4.0 di Fanuc - può gestire fino a 1.200 cassette all’ora.

I lavoratori, prima sottoposti a questi carichi fisici estenuanti, sono oggi impiegati in funzioni di controllo qualità e confezionamento. Riducendo il danneggiamento del prodotto da caduta grazie ad una pinza intelligente brevettata, infatti, la soluzione di Demur e Fanuc consente una diminuzione della merce di scarto e quindi un abbattimento dei costi lavorazione. Nel campo della lavorazione degli agrumi, la conservazione del prodotto è particolarmente importante, perché la buccia è ricca di oli essenziali utili all’industria dei profumi e dei distillati.

La cella di lavoro robotizzata, inoltre, è caratterizzata da un ingombro ridotto, perché impegna una superficie nettamente inferiore (10 mq) rispetto ad un impianto tradizionale (50mq), garantendo un considerevole risparmio energetico e una riduzione dell’impatto ambientale dell’intero processo produttivo. La soluzione di Demur, un esempio di tecnologia a sostegno della produzione e del benessere dei lavoratori, è stata recentemente premiata al Solution Award di Mecspe 2019 di Parma, uno dei principali eventi in Italia dedicati all’innovazione per l'industria manifatturiera. “Anche nel settore ortofrutticolo, la strada dell’innovazione è fondamentale per garantire la competitività aziendale e abilitare una crescita sostenibile a lungo termine”, ha commentato Marco Ghirardello, Managing Director di Fanuc Italia.

“Come dimostra la nostra partnership con Demur, ottimizzazione del processo produttivo e aumento della produttività possono tradursi nella creazione di un valore condiviso con i propri dipendenti”. “Portare per primi questa tecnologia nel mondo dell’ortofrutta è stata una grande sfida, ma grazie all’impegno ed anni di esperienza siamo riusciti egregiamente nell’intento”, commenta Carlo Depu, Amministratore Delegato di Demur, “siamo appagati e gratificati dall’approccio immediato che il cliente acquisisce con il nostro sistema”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il robot Spartacus, dalla piccola Savoca parte la rivoluzione del settore ortofrutticolo

MessinaToday è in caricamento