menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi coronavirus, solo il 15% dei lavoratori stagionali troverà occupazione

L'allarme della Fisascat Cisl. Il flash-mob di protesta dei dipendenti del settore turismo per chiedere aiuti a Regione e Governo. "Stagione pressoché cancellata"

Solo il 15% dei lavoratori stagionali troverà occupazione durante la stagione turistica. E' la preoccupante previsione avanzata dalla Fisascat Cisl che questa mattina ha organizzato un flash-mob di protesta a Taormina.

I lavoratori chiedoni un intervento di sostegno a Regione e Governo dopo la crisi economica causata dal coronavirus che ha quasi paralizzato il turismo siciliano e in particolar modo messinese. 

"La stagione è stata pressochè cancellata per molti, tanti alberghi sono rimasti chiusi e solo pochissimi riapriranno – sostengono Salvatore d’Agostino e Pancrazio Di Leo della Fisascat Cisl Messina – i contratti di lavoro bloccati, a marzo non sono partiti quelli per gli stagionali, diecimila i lavoratori interessati nel comprensorio di Taormina. Solo il 15% degli stagionali, è la nostra stima, troverà lavoro alla riapertura delle strutture che avranno il coraggio di farlo. E se non ripartiranno i contratti, questi lavoratori potranno tornare ad avere un reddito solo ad aprile 2021 quando partirà la nuova stagione turistica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento