Economia Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Cento assunzioni alla Messina Servizi, fuori gli over 40 e i borsisti

Il consigliere Libero Gioveni ha scritto al presidente Lombardo per modificare i criteri della selezione che sarà curata dal Centro per l'Impiego. La replica: "Creati inutili allarmismi"

L'iter dovrà essere avviato e vagliato dal Centro per l'impiego. La scorsa settimana la Messina Servizi Bene Comune aveva inviato la richiesta per cento assunzioni a tempo determinato. Ma non tutti potranno partecipare.

Il consigliere comunale Libero Gioveni ha scritto al presidente della Messina Servizi Pippo Lombardo sulla selezione di 100 operatori ecologici livello J con contratto di lavoro a tempo determinato per la durata di 12 mesi. "Nell'apprezzare senz'altro il provvedimento nella duplice ottica di miglioramento dei servizi e di offerta di sbocchi occupazionali a tanti nostri concittadini disoccupati, ritiene di dover richiedere alcuni correttivi o modifiche ai criteri scelti per l'ammissione alla predetta selezione, che nella fattispecie riguardano in particolare i soli punti 4 e 9 (ossia, rispettivamente, il limite di età a 40 anni e il non essere stato dipendente della MessinaServizi Bene Comune negli ultimi 6 mesi) - segnala Gioveni - lo scrivente, infatti, riguardo al punto 4, ritiene parecchio discriminante impedire a una buona fetta di cittadini che abbia superato i 40 anni di età e che, come è noto, rientra purtroppo nella grande cerchia dei disoccupati, di poter partecipare alla selezione, soprattutto se si pensa che il lavoro avrà una durata di 12 mesi".

Secondo Gioveni è ingiusto che gli attuali partecipanti alle borse lavoro che la società ha recentemente attivato per 72 unità non possano essere selezionati nel bando. Gioveni ha richiesto di modificare il punto 4 aumentando il limite di età almeno a 55 anni e di cassare totalmente il punto 9, ovvero modificandolo inserendo una deroga per i soli "borsisti" che non si ritiene di considerare a tutti gli effetti dipendenti.
 

In tarda mattinata la replica del presidente della Messina Servizi Bene Comune Pippo Lombardo: “Voler intervenire a tutti i costi su qualsiasi argomento senza prima informarsi, rischia di  creare inutili allarmismi e non dare informazioni corrette. Gioveni ha chiesto di  portare il limite di età a 55 anni e di eliminare la clausola  di impossibilità di partecipazione al bando per persone già dipendenti della Messinaservizi. Quest’ultima clausola  secondo il consigliere danneggerebbe i borsisti attualmente impegnati con la partecipata.

“Gioveni  - prosegue Lombardo – lancia un messaggio destabilizzante perché i borsisti, che stanno facendo un lavoro eccellente per essere alla prima esperienza e sono in gran parte dei giovani, non  sono dipendenti di Messinaservizi Bene Comune, basta leggere le carte dove è evidenziato che non si instaura nessun rapporto di lavoro dipendente con il Comune e con Messinaservizi”. Quindi anche i borsisti se vorranno potranno partecipare” Per quel che riguarda la questione relativa al limite di età previsto a  40 anni, ci teniamo a precisare che è una scelta aziendale, visto l’alto tasso di anzianità del personale dipendente. Inoltre, in  prospettiva del servizio porta a porta, che sarà soprattutto manuale, abbiamo ritenuto opportuno scegliere risorse umane giovani che possano garantire determinati standard. Siamo molto soddisfatti che proprio oggi sia stato pubblicato al Centro dell’impiego di Messina il bando per l’assunzione di questi 100 operatori ecologici, perché si tratta di una scelta strategica di questo managment che risponde alla nostra necessità di assumere personale per determinati servizi; e siamo sicuri, che con l’arrivo anche dei nuovi mezzi e macchine, riusciremo a fornire ai cittadini un servizio sempre più efficiente. Quindi basta con le sterili polemiche, lavoriamo tutti insieme per dare maggiore decoro alla città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento assunzioni alla Messina Servizi, fuori gli over 40 e i borsisti

MessinaToday è in caricamento