rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Economia

Il bonus fino a 13.750 euro per rottamare auto, moto e scooter

Torna l'incentivo per sostituire l'automobile vecchia con una elettrica o ibrida, che vale anche per moto e scooter. Ma ci sono anche altre novità: come funziona e chi ne ha diritto

Un nuovo bonus come incentivo per rottamare la vecchia auto e acquistarne una nuova, elettrica o ibrida, che vale anche per moto e scooter. La nuova versione dell'ecobonus per auto e veicoli commerciali arriva nel 2024: più l'auto è vecchia - e quindi più inquinante - più le somme erogate crescono. Si va da un minimo di 1.500 a 11.000 euro, che possono salire a 13.750 per i redditi più bassi. Ma ci sono anche altre novità, come il "leasing sociale", introdotto in via sperimentale per il noleggio a lungo termine e che riguarda anche i taxi.

L'esperimento "Leasing sociale" (anche per i taxi)

Con i nuovi incentivi arriva anche, in via sperimentale, il  "social leasing". È un contributo per le persone fisiche che stipulano un contratto di noleggio a lungo termine per almeno 3 anni di uno dei veicoli agevolabili con l'ecobonus. Sarà poi un decreto ministeriale a fissare l'entità dell'incentivo.

Il contributo si intreccia con le previsioni del decreto Asset: queste somme verranno raddoppiate per i taxi e per il noleggio con conducente. Nello specifico, la maggiorazione sarà concessa a chi vince il concorso straordinario per il rilascio di nuove licenze e a chi sostituisce la vettura di servizio.

Bonus auto 2024: la tabella con le cifre

Come riporta il Sole24Ore il decreto con lo schema dovrebbe essere approvato a gennaio, per far partire gli incentivi il mese successivo. A disposizione ci sono tra 900 milioni e 1 miliardo. Anche per il 2024 il bonus per rottamare l'auto vecchia e comprarne una nuova - il vecchio "Ecobonus" - presenta tre fasce in base alle emissioni:

  • 0-20 grammi di CO2 per km (auto full electric);
  • 21-60 (ibride plug-in);
  • 61-135 (ibride full ma anche diversi modelli diesel e benzina Euro6).

Per le prime due categorie scatta una maggiorazione del 25% che però riguarda solo chi ha un Isee inferiore a 30mila euro. Sono anche ammesse le persone giuridiche, incluse le società di noleggio, ma non i concessionari. In base alle fasce, nella tabella sotto ci sono i corrispondenti importi del bonus.

Bonus auto 2024, gli incentivi per la rottamazione: la tabella con gli importi
Bonus auto 2024, gli incentivi per la rottamazione: la tabella con gli importi (Grafico: Today.it)

Come si vede dalla tabella, per chi acquista senza rottamare il contributo è di 6mila euro nella fascia 0-20, che scende a 4mila nella 21-60 e si azzera nella terza categoria di emissioni. L'importo del bonus aumenta poi con la rottamazione in base a è vecchio - e quindi inquinante - il veicolo in questione. Ad esempio, rottamando un Euro 4 si può beneficiare di 9mila euro di contributo nella fascia 0-20, 5.500 nella 21-60 e 1.500 nella 61-135.

Con un Euro 3 si passa a 10mila euro, 6mila e 2mila euro. Con un Euro 0, 1 o 2 c'è un salto, rispettivamente, a 11mila euro, 8mila e 3mila euro. Per gli incentivi c'è una soglia massima sul prezzo di acquisto: 35mila euro nelle fasce di emissione 0-20 e 61-135 e a 45mila euro in quella intermedia 21-60, Iva esclusa.

Il bonus per chi rottama lo scooter

Il bonus vale anche per moto, scooter, tricicli e quadricicli. Saranno premiati in misura maggiore i modelli elettrici, fino al 40% entro 4mila euro se l'acquisto è accompagnato da rottamazione di un Euro 0, 1, 2 o 3. Ma alla fine, come scrive il Sole24Ore, dal computo delle risorse disponibili, dovrebbe essere recuperata anche una quota per i modelli con motore endotermico.

L'Ecobonus per i veicoli commerciali

Diverso è il discorso per i veicoli commerciali (categorie N1 e N2). I fondi sono vincolati alla rottamazione di un furgone della medesima categoria fino a Euro 4. I destinatari sono le aziende attive nel trasporto merci: cinque categorie di veicoli, fino a 7,2 tonnellate di peso, una differenziazione tra chi rottama e chi no e tre fasce di alimentazione:

  • elettrico e idrogeno (da 2.200 a 18mila euro);
  • gas naturale compresso, gpl, mono e bifuel, ibrido (da 1.500 a 5.500);
  • alimentazioni tradizionali.

Gli incentivi per l'acquisto di veicoli commerciali vanno da 1.000 fino a un massimo di 4.500 euro. L'acquisto (solo per elettrico e idrogeno) può essere effettuato anche da società di noleggio sulla base di un contratto di contratto di almeno 3 anni con la Pmi. In questo caso lo sconto sarà ripartito sui canoni mensili richiesti all'impresa.

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bonus fino a 13.750 euro per rottamare auto, moto e scooter

MessinaToday è in caricamento