menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musei e siti archeologici, a rischio 400 posti di lavoro

Scadono oggi le concessioni alle società che gestiscono i servizi aggiuntivi per biglietterie, guide e vendite a Palermo, Agrigento, Siracusa e Messina. L'allarme Filcams Cgil

Scadono oggi le concessioni alle società che gestiscono i servizi aggiuntivi nei musei e nei siti archeologici (biglietterie, guide, vendite) a Palermo, Agrigento, Siracusa e Messina e rischiano di restare senza occupazione 400 lavoratori, tra diretto e indotto. A lanciare l'allarme è la Filcams Cgil Sicilia che con la segretaria generale Monja Caiolo chiede alla Regione  "una proroga tecnica in attesa delle riassegnazioni". "Non è chiaro ancora come la Regione intenda procedere - afferma Caiolo - ma soprattutto nella prospettiva del rilancio del turismo e delle attività culturali in Sicilia e in questo momento di difficoltà per il mondo del lavoro, questo è un problema che va risolto subito, assicurando la continuità occupazionale degli addetti". Per quest'ultima questione la Filcams ha chiesto un incontro urgente con l'assessore ai Beni culturali e all'Identità siciliana, Alberto Samonà, "per l'applicazione della clausola sociale in caso di cambio di appalto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento