Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

"Ti porto a Messina", il crocierismo ai raggi x

Lo Speciale Crociere tiene fuori lo Stretto dalla top 20 dei porti del Mediterraneo ma è undicesimo in Italia. Il segretario Gentile punta a imbarchi e sbarchi e spinge per Milazzo...

Una nave da crociera ormeggiata a Messina


Si chiama Speciale Crociere: è il dossier annuale con i numeri definitivi del 2018 e le previsioni per l'anno in corso realizzato da Risposte Turismo. Anche Messina e le navi da crociera in arrivo si trovano nelle classifiche della ricerca. Scattata una fotografia sul turismo crocieristico tra luci e ombre su passeggeri, imbarchi, sbarchi e transiti, toccate navi, variazioni rispetto agli anni precedenti, andamenti stagionali e previsioni.

Intanto Messina è fuori dai primo 20 porti del Mediterraneo che vedono in testa Barcellona e primo dei porti italiani, in seconda posizione nel "Mare Nostrum", Civitavecchia con 2.441.737 di passeggeri movimentati con una variazione di +10,97% rispetto al 2017. Seguono tra le italiane Venezia, sesta, Napoli, settima, e poi Genova, Savona, Livorno, quest'ultima entra nella top10. Palermo è al diciassettesimo posto con un movimento passeggeri pari a 577.934 e una variazione di +25,85%.

La Sicilia ha 10 porti crocieristici ed è al quinto posto tra le regioni italiane per passeggeri movimentati, 1.178.113; prima il Lazio con tre porti seguito da Liguria con 9. Il traffico crocieristico per Autorità di Sistema Portuale nel 2018 vede l'Authority dello Stretto al decimo posto per distribuzione totale in Italia con 378.892 passeggeri in movimento nel 2018 e 179 toccate navi. Solo cinque porti su 20 nel 2018 hanno registrato, rispetto al 2017, un decremento nel numero di passeggeri trasportati: Savona, Messina, Cagliari, Brindisi e Trieste; Messina registra un meno 5%. Il porto crocieristico di Giardini Naxos tocca un +36%. Messina si consola con un +47% rispetto al 2009, Giardini Naxos è a +37%. Messina è dunque undicesimo tra i primi 15 porti italiani davanti a Catania, Olbia, Brindisi e Salerno con 372.365 passeggeri nel 2018, Cagliari (decima) è vicina a 394.697, La Spezia più distante con 448.204. In testa Civitavecchia con 2.441.737 passeggeri movimentati.

Messina ha visto nel 2018 17.755 tra imbarchi e sbarchi, 354.610 transiti. Il mese migliore nel 2018 per Messina è stato ottobre con il 19,12%, il peggiore gennaio con lo 0,77%. Le previsioni 2019 per Messina sono positive, dovrebbe toccare quota 448.015 passeggeri e 113 toccate navi con un più 20% per il primo dato ma meno 4% per il secondo.

Il segretario dell'Autorità portuale Ettore Gentile: "Siamo contenti di queste cifre, diminuiscono probabilmente le presenze di navi perché ne costruiscono di più grandi che possono contenere un numero maggiore di utenti e da un punto di vista economico è buono ma dobbiamo puntare con il nuovo Piano regolatore portuale a crescere in imbarchi e sbarchi che ci permetteranno performance più alte nelle attività e non solo nei transiti; il trend è comunque in crescita per tutto il Mediterraneo, stiamo cercando di spingere il crocierismo anche a Milazzo che al momento sembra concentrata solo sui megayacht e che deve organizzarsi in questo settore, ne abbiamo già parlato con il sindaco". 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti porto a Messina", il crocierismo ai raggi x

MessinaToday è in caricamento