Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

“Your happy island”, incentivi e un nuovo logo: la Sicilia rilancia il brand per attrarre turisti

L'obiettivo è ripartire dopo il brusco stop per l'epidemia Coronavirus. L'assessore Messina: "Avevamo deciso di presentare il tutto alla prima fiera internazionale di ottobre a Rimini, ma abbiamo voluto dare un messaggio di ottimismo e positività"

La parola "Sicilia" scritta con lettere colorate, che richiamano i toni del sole, del mare e della terra. Poi la scritta in bianco "your happy island". E' il nuovo logo scelto per rilanciare l'Isola nel panorama turistico internazionale e attrarre i visitatori. C'è il giallo del sole,  il blu del mare, l'arancione (in due toni) delle arance, il verde degli alberi, l'azzurro del cielo limpido e il rosso del calore. 

Il logo, accompagnato da un video per rilanciare le immagini più suggestive dell'Isola, è stato presentato stamani alla stampa dall'assessore regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo Manlio Messina, alla presenza dell'assessore ai Beni culturali e all'Identità siciliana Alberto Samonà. Il logo è stato realizzato da "World 2.0 Srl" di Catania, mentre le immagini del video sono di Paolo Barone.

L'obiettivo è quello di ripartire dopo il brusco stop per l'epidemia Coronavirus, cercando di rilanciare una terra piena di arte e attrazioni. "Abbiamo anticipato un po' i tempi - ha detto Messina - Avevamo deciso di presentare il tutto alla prima fiera internazionale di ottobre a Rimini, ma abbiamo voluto dare un messaggio di ottimismo e positività". 

In agenda anche un nuovo fondo da 75 milioni e agevolazioni per turisti (anche interni) che sarà ufficializzato nei prossimi giorni. Messina ha poi sottolineato con forza la necessità di avere collegamenti più agevoli ed economici con il resto dello Stivale. Tema già più volte sollevato anche dal presidente della Regione Nello Musumeci nei giorni scorsi.

"Il brand 'Sicilia' conferma la sua forza, la sua grandezza. Noi non vendiamo un prodotto, ma offriamo a tutti la nostra storia e la nostra cultura, la nostra identità - ha sottolineato Samonà -. Abbiamo il grande compito di fare in modo che tutti ricordino la Sicilia, non per la mafia, ma per la Valle dei Templi, il teatro antico di Taormina, Selinunte, Palermo, Catania, Messina ed Enna. La Sicilia è questo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Your happy island”, incentivi e un nuovo logo: la Sicilia rilancia il brand per attrarre turisti

MessinaToday è in caricamento