Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Noccioleti e agricoltori in ginocchio, occupazione ad oltranza al Comune di Ucria

Danni incalcolabili alle produzioni per la presenza dei ghiri. Amministratori e cittadini protestano: "Dalla istituzioni regionali e nazionale vane promesse”

Da ieri sera, l'amministrazione comunale di Ucria, capeggiata dal sindaco Vincenzo Crisà, ha deciso, sostenuta dalla stragrande maggioranza dei cittadini ucriesi, di occupare ad oltranza l'aula consiliare, non escludendo altre forme di protesta ancora più eclatanti. La decisione per la mancanza di iniziative a sostegno dell'agricoltura. In particolare - si legge in una nota - l'amministrazione è “stanca delle vane promesse ricevute dalle istituzioni regionali e nazionali, in merito all'annoso problema di un'economia agricola ridotta al lumicino per la presenza, ormai incalcolabile e devastante, dei ghiri”.

Presidente del consiglio Roberto Di Stefano, sindaco e il vice sindaco hanno lanciato un accorato appello,  sottolineando che la protesta deve coinvolgere tutti i cittadini di Ucria, senza ma, senza se e senza nessun colore politico.

L'amministrazione ha anche lanciato un appelo a partecipare tutti “per il bene di Ucria e di tutto il territorio dei Nebrodi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noccioleti e agricoltori in ginocchio, occupazione ad oltranza al Comune di Ucria

MessinaToday è in caricamento