Cassa integrazione per il personale Papino, lavoratori ancora in attesa degli arretrati

Il ministero del Lavoro ha dato parere positivo al curatore fallimentare per l'avvio della procedura di aiuto ai dipendenti. Filcams Cgil: "Ma siamo in attesa del pagamento degli stipendi"

Uno dei Punti vendita Papino Elettrodomestici chiuso

Cassa integrazione straordinaria per il personale della Papino Elettrodomestici Spa. Il ministero del Lavoro ha comunicato al curatore fallimentare il parere positivo alla procedura di aiuto economico (ventitre i dipendenti messinesi interessati su un centinaio in totale) in attesa dell'approvazione degli atti. Cassa integrazione finanziata dal governo che scatterà in via retroattiva dal gennaio 2020 e che dovrebbe durare fino a gennaio 2021.

Giselda Campolo della Filcams Cgil Messina afferma: "Siamo soddisfatti parzialmente perché chi non ha ancora ricevuto gli arretrati non ha avuto soddisfatti i propri diritti economici, parliamo di famiglie che si trovano in difficoltà per effetto della chiusura dei Punti vendita". I dipendenti attendono il versamento delle retribuzioni pregresse. I dipendenti erano stati licenziati lo scorso 20 settembre dopo la procedura di mobilità chiusa senza accordo sindacale per lo stato di crisi della Papino Elettrodomestici Spa. La vertenza è "esplosa" in estate portando l'azienda a chiudere i negozi, la gestione è attualmente affidata al curatore nominato dal tribunale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Cede un tombino in via Dei Mille, 57enne sprofonda per cinque metri

  • "Abusi sessuali su paziente dopo averla drogata", infermiere del Policlinico in ferie forzate

  • Sorpresi a fare sesso in piazza Repubblica: multa e daspo per una coppia focosa

  • Il tesoretto all'estero di Francantonio Genovese? Va restituito con gli interessi

Torna su
MessinaToday è in caricamento