Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Precari ex Provincia, si discute di stabilizzazione all'assessorato Funzione Pubblica

Cisl Fp: "Un gran passo avanti, fatta chiarezza". La Fp Cgil: "Vogliamo certezze sulla proroga"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

La richiesta di dare vita ad un tavolo tecnico presso l’assessorato della Funzione Pubblica regionale per definire il percorso sulla stabilizzazione dei 94 precari di Palazzo dei Leoni.  Al tavolo per la Cisl fp Calogero Emanuele, Giovanni Coledi e Mario Basile la dirigente della Città metropolitana Tripodo per sostenere la tesi che l'iter dei contratti a tempo indeterminato è possibile. Le condizioni ci sono - secondo la Cisl Fp - perché l'ex Provincia ha già ridotto di oltre il 15% il personale già dal 2015.

Le risorse per innovare sono a totale carico della Regione. Si può disporre il tanto agognato Piano del fabbisogno triennale del personale e quindi passare all’approvazione del bilancio consuntivo e del previsionale sapendo che è in dirittura d’arrivo, entro il 15 giugno, l’approvazione della norma nazionale, inserita nel “decreto crescita” che dà respiro alle casse della Città metropolitana.

"Lo consideriamo un gran passo in avanti - dichiarano i dirigenti della Cisl Fp - in quanto si è fatta chiarezza e ora sposteremo il nostro impegno  sui vertici della ex Provincia per dare corso a quanto oggi è stato concertato al tavolo regionale, confidando nella sensibilità del sindaco metropolitano che certamente darà corso alle richieste di parte sindacale. Un grazie all’assessore Bernardette Grasso che, in un clima di serenità, ha saputo raccogliere ed interpretare le richieste del tavolo diramando già una nota con la quale invita i vertici della città metropolitana ad adottare ed approvare tutti gli atti propedeutici e necessari per procedere alla stabilizzazione definitiva dei 94 precari".

Due gli aspetti che, a detta invece della Fp Cgil, rappresentata dal segretario generale Francesco Fucile e dalla Rsu Tiziana Ruggeri, devono essere definiti: "Dopo aver ascoltato la posizione della parte pubblica – affermano i rappresentanti della Funzione pubblica Cgil – abbiamo ritenuto opportuno far presente all’assessore che prima di ogni altra cosa bisogna avere certezza sulla proroga al 31 dicembre 2019. A tal proposito l’esponente della Giunta Musumeci ha preso l’impegno di inviare una nota di chiarimenti in merito alla questione"». Riguardo poi il percorso di stabilizzazione, Fucile e Ruggeri hanno evidenziato che "una volta convertito in legge il decreto crescita e approvato il bilancio consuntivo 2018 e il bilancio preventivo 2019, si proceda, senza indugio, alla stabilizzazione dei precari dell'Ente, tenuto anche conto che il divieto alle assunzioni conseguente alla riduzione del 15 per cento del personale è stato finalmente superato nel 2019". Su entrambe le questioni, proroga e stabilizzazione, la Fp Cgil ribadisce tuttavia la necessità che "La Città Metropolitana esprima con chiarezza e certezza la propria volontà, con un atto di indirizzo politico che aspettiamo già da troppo tempo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari ex Provincia, si discute di stabilizzazione all'assessorato Funzione Pubblica

MessinaToday è in caricamento