rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Economia

Ugl Chimici: "Bene il tavolo di lavoro sul futuro della Raffineria di Milazzo"

Il direttivo provinciale esprime soddisfazione per l'incontro previsto tra i primi cittadini dei comuni dell'area, i vertici Ram con la partecipazione dei parlamentari nazionali eletti nel territorio

"Apprendiamo con favore la notizia di un nuovo tavolo di confronto sul futuro della Raffineria di Milazzo, che si terrà a breve, come ci comunica il sindaco della città mamertina, Pippo Midili, al quale siamo stati invitati, insieme alle altre sigle sindacali, i primi cittadini dei comuni dell'area, i vertici Ram e che apre alla partecipazione dei parlamentari nazionali eletti nel territorio".

Lo dice il direttivo provinciale dell'Ugl Chimici di Messina, spiegando "la necessità di affiancare alla propulsiva innovazione ecologica anche ottimizzazioni dei processi tradizionali, al fine di una più rapida ed efficace transizione energetica".

"Ci troviamo davanti a un processo complesso e che durerà anni, fatto di sfide importanti e grandi obiettivi da raggiungere - osserva il sindacato -. Tra questi non dobbiamo dimenticare la riconversione professionale dei lavoratori, compresi quelli delle aziende dell'indotto, per salvaguardare un tessuto economico sul quale la Raffineria ha una ricaduta occupazionale enorme. Dopo aver colto per decenni le opportunità, adesso bisogna agire secondo logiche di sistema. Con riferimento alla supposta minore restrittività dell'Aia 2018 rispetto alla precedente datata 2011 e alle criticità conseguenti alla terza riapertura - prosegue il Direttivo provinciale dell'Ugl Chimici di Messina - sottolineiamo, come da sempre, la nostra sigla sia impegnata nelle delicate vicende che hanno coinvolto la Raffineria milazzese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ugl Chimici: "Bene il tavolo di lavoro sul futuro della Raffineria di Milazzo"

MessinaToday è in caricamento