Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

Regione, cento milioni per Liberi consorzi e città metropolitane

Via libera al riparto dei fondi del bilancio regionale per l'anno 2020 che gli enti potranno utilizzare per le spese di funzionamento: 53,1 milioni a Catania, Messina e Palermo

Gaetano Armao

Boccata d'ossigeno per le ex Province in Sicilia. Via libera al riparto dei fondi del bilancio regionale per l'anno 2020: cento milioni di euro per i Liberi consorzi e le Città metropolitane stanziati, con decreto, dagli assessori regionali all'Economia, Gaetano Armao, e alle Autonomie locali, Bernardette Grasso. Fondi che gli enti potranno utilizzare per le spese di funzionamento. In particolare, 53,1 milioni sono destinati alle Città metropolitane di Catania, Messina e Palermo, mentre 46,8 milioni ai Liberi consorzi comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani.

"Il governo Musumeci aveva trovato degli enti sull'orlo del baratro e servizi ridotti all'osso - spiega Grasso -. Oggi, nonostante le incertezze legislative che ancora permangono, la Regione mantiene gli impegni nei confronti di Citta' metropolitane e Liberi consorzi, assicurandone funzioni e tenuta finanziaria. Attraverso ben cento milioni di euro che saranno ripartiti proporzionalmente, anche quest'anno garantiamo gli interventi sull'edilizia scolastica, le strade provinciali e su tutte quelle competenze che riversano servizi e lavoro sul territorio". "La liquidazione dell'intera assegnazione e' effetto dell'approvazione del bilancio regionale - dice Armao -. È un primo e consistente aiuto finanziario alle ex Province".

Fonte: Dire

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, cento milioni per Liberi consorzi e città metropolitane

MessinaToday è in caricamento