Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Saldi invernali, in Sicilia la partenza è un rebus: "Il 2 gennaio l'Italia è rossa"

Manca poco alla data di inizio del periodo che offre ai clienti la possibilità di approfittare di sconti e occasioni per rinnovare il proprio guardaroba. Nell'Isola si dovrebbe partire sabato, ma il condizionale è d'obbligo. Spunta la richiesta di uniformarsi a Lombardia e Piemonte

Saldi invernali 2021, manca poco alla data di inizio del periodo che offre ai clienti la possibilità di approfittare di sconti e occasioni per rinnovare il proprio guardaroba. Mai come quest’anno il momento è particolarmente atteso, considerando le restrizioni dovute alla pandemia che nell’ultimo periodo dell’anno hanno costretto sia le famiglie che i commercianti a rimandare gli acquisti. Come sempre, anche per il 2021 è previsto un calendario dei saldi invernali diverso da regione a regione. Il caso della Sicilia sembra essere un rebus. Perché nell'Isola al momento è stata fissata la data del 2 gennaio. Ma potrebbe esserci uno slittamento. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere per tenersi pronti.

Saldi invernali 2021, quando iniziano

I saldi invernali 2021 in Sicilia dovrebbero partire sabato, ma nella maggior parte delle regioni italiane iniziano il 4 gennaio 2021. Tuttavia, alcune regioni hanno deciso di posticipare l’avvio in considerazione della decisione del Governo di rendere zona rossa l’intero Paese fino al 6 gennaio. Tra loro, l’Umbria che fissa l’inizio dei saldi 2021 al 9 gennaio (fino al 10 marzo 2021), la Lombardia che sposta l’avvio al 7 gennaio 2021 e definisce giusto un provvedimento che così - spiega la Confcommercio - “va incontro alle esigenze sia dei nostri settori sia dei consumatori. A causa delle restrizioni anti-Covid, infatti, il 5 gennaio sarebbe stato non solo impossibile aprire le attività, ma si sarebbe impedito ai cittadini di poter approfittare delle occasioni di sconto nei negozi fisici, a tutto vantaggio, ancora una volta delle grandi piattaforme online". Stesso discorso per il Piemonte, la Puglia, il Friuli Venezia Giulia e la Calabria, scelta a cui chiede di uniformarsi appunto anche la Sicilia (che per il momento ha fissato la data al 2 gennaio).

"Posticipare l'avvio dei saldi al 7 gennaio"

Intanto la Cidec Sicilia (la Confederazione degli esercenti commercianti) si è rivolta all'assessore regionale Girolamo Turano attraverso una lettera firmata dal presidente dell'associazione Salvatore Bivona per chiedere di posticipare l'avvio al 7 gennaio. "Il decreto assessoriale - afferma Bivona - fissa l'avvio degli sconti invernali per il 2 gennaio tuttavia, considerato che l'ultimo Dpcm dispone per alcuni esercizi commerciali la chiusura consentendo invece le vendite per altre attività, riteniamo doveroso intervenire per consentire a tutti le stesse condizioni di partenza". Il posticipo dei saldi inoltre, secondo Cidec Sicilia, consentirebbe all'isola di allinearsi alle altre regioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi invernali, in Sicilia la partenza è un rebus: "Il 2 gennaio l'Italia è rossa"

MessinaToday è in caricamento