Giovedì, 29 Luglio 2021
Gli uffici di A2A
Economia

Venerdì sciopero dei metalmeccanici dell'indotto A2A

Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm hanno proclamato due ore di blocco a fine turno, otto lavoratori licenziati ad aprile non sono rientrati in servizio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

L’assemblea dei lavoratori metalmeccanici dell’indotto della Centrale Elettrica, riunitasi oggi 2 dicembre 2019, ha discusso le problematiche relative al mancato rispetto dei livelli occupazionali: infatti, malgrado le rassicurazioni e gli impegni assunti in sede istituzionale, ancora oggi 8 lavoratori – licenziati ad aprile scorso - non hanno ancora fatto rientro in impianto.

Inoltre, si è assistito in questi mesi ad un peggioramento della qualità dell’occupazione, causata dell’utilizzo da parte delle aziende dell’indotto di tipologie contrattuali estremamente precarie (contratti di somministrazione, contratti a tempo determinato e “distacchi a comando”) che rendono più ricattabili ed isolati i lavoratori. Contro tutto questo, l’assemblea - dopo diverse settimane di blocco dello
straordinario e della turnazione - ha deciso di potenziare, in questa prima fase, la mobilitazione in corso, proclamando 2 ore di sciopero a fine turno per la giornata di venerdì 6 Dicembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venerdì sciopero dei metalmeccanici dell'indotto A2A

MessinaToday è in caricamento