Economia

Sciopero personale Blue Jet nello Stretto, De Domenico: “Disparità di trattamento intollerabili”

Il deputato regionale interviene sulla vertenza della Filt Cgil e Uil Trasporti. "E' figlia della crisi scaturita dal mancato rinnovo del contratto con la Liberty Lines”

“Sul servizio di collegamento veloce sullo Stretto di Messina si continua a giocare sulla pelle dei lavoratori e degli utenti delle due sponde dello Stretto  e il governo regionale non può restare a guardare ma esercitare un ruolo di vigilanza e coordinamento”.  - Lo afferma in un comunicato stampa il deputato regionale del partito democratico Franco De Domenico.

Come è noto le organizzazioni sindacali Filt Cgil e Uil Trasporti hanno proclamato per giorno 20 settembre uno sciopero dei lavoratori Blue Jet, per rivendicare l'applicazione del Contratto collettivo di lavoro nazionale mobilità area Attività Ferroviaria e per opporsi ad ogni forma di dumping contrattuale tra i dipendenti delle società del gruppo Rfi.

Lo sciopero del personale Blu Jet, dalle 9 alle 17 di venerdì 20 settembre prevede l'astenzione dei dipendenti sulle navi veloci in servizio per i collegamenti nello Stretto di Messina. Durante lo sciopero non saranno dunque garantite le coincidenze con i treni a lunga percorrenza in partenza/arrivo a Villa San Giovanni.

“La disparità di trattamento nell'ambito della galassia delle società facenti parte del gruppo Fs e operanti sullo Stretto - scrive De Domenico - non può essere oltremodo tollerata trattandosi di un vettore che, ancorché operi sotto veste giuridica privata, è sostanzialmente un soggetto pubblico. La questione è tanto più assurda, perché come sottolineato in precedenti interventi, è figlia della crisi scaturita dal mancato rinnovo del contratto con la Liberty Lines sul quale il precedente governo ha mostrato una inspiegabile ostinazione a non voler trovare una mediazione sindacale”.

De Domenico invita l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, Marco Falcone, attraverso una interrogazione parlamentare, affinché assuma un ruolo di coordinamento e vigilanza sul servizio di collegamento veloce sullo Stretto di Messina, a salvaguardia sia della qualità del servizio che dei livelli occupazionali e delle tutele contrattuali dei lavoratori, in considerazione della valenza strategica che il servizio assume in relazione alla integrazione sociale ed economica delle due città che si affacciano sullo Stretto di Messina.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero personale Blue Jet nello Stretto, De Domenico: “Disparità di trattamento intollerabili”

MessinaToday è in caricamento