rotate-mobile
Economia

Trasporti e territorio, nuovo sistema logistico per valorizzare i Nebrodi: le proposte degli esperti

Workshop nell’ambito del Progetto ‘I Know’ all’Università di Messina. Andrea Cirà: “Vogliamo dare un contributo non solo formativo, ma anche operativo nel placement e a supporto dell’autoimprenditorialità dei giovani laureati”

“Un nuovo sistema logistico regionale a supporto della valorizzazione e internazionalizzazione delle eccellenze dell’area dei Nebrodi”. E' il tema del workshop di approfondimento che si svolgerà martedì 19 ottobre, dalle ore 9 nell’Aula Magna 2 del Dipartimento di Economia dell’Università di Messina.

Il seminario è organizzato dal Dipartimento di Economia dell’Ateneo messinese, all’interno del Progetto ‘I Know’, in collaborazione con il Consorzio Med Europe Export e il CNA Sicilia. Un focus che punta ad analizzare strategie e proposte innovative a supporto delle realtà locali della provincia di Messina.

Prevista la partecipazione dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone; del presidente del Parco dei Nebrodi, Domenico Barbuzza; del sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso; del segretario regionale del CNA Sicilia, Piero Giglione; di Grazia Clementi presidente di Med Europe Export; Fabio Giannilivigni, presidente Aeroclub Palermo; Vincenzo Garofalo, già componente Commissione Trasporti della Camera dei deputati; inoltre buyers americani interessati a conoscere le eccellenze produttive dei Nebrodi; Domenico Miragliotta vicepresidente 'Solchi' Sicilia e Antonio Bonfiglio di ‘Cantine Bonfiglio’ - Faro DOC.

“Vogliamo dare un contributo non solo formativo, ma anche operativo nel placement e a supporto dell’autoimprenditorialità dei giovani laureati”, osserva Andrea Cirà, responsabile scientifico del Progetto ‘I Know’ dell’ateneo. I lavori – spiega il docente – si articoleranno in due sessioni, una la mattina e l’altra nel pomeriggio: nella prima, introduttiva, ci confronteremo sulle maggiori criticità del nostro territorio, dando voce anche ad alcune aziende. La seconda parte, invece, farà da incubatore alle proposte innovative degli studenti per l’ottimizzazione del sistema logistico dei Comuni dell’area dei Nebrodi e, più in generale della provincia di Messina, utili alla valorizzazione delle risorse locali”.

Andrea Cira?-2Dopo i saluti del rettore dell’Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea e del direttore del Dipartimento di Economia, Michele Limosani interverranno, Angela Bergantino, Università di Bari e Presidente SIET – Società Italiana di Economia dei Trasporti e della Logistica; Sebastiano Di Stefano, direttore project manager del Progetto ‘I Know’ e Raffaele Scuderi, responsabile scientifico del Progetto ‘I Know Università di Enna ‘Kore’.

Durante le sessioni tematiche relazioneranno per il Dipartimento di Economia di Unime i docenti, Andrea Cirà (nella foto); Maurizio Lanfranchi; Giuseppe Ioppolo; Roberto Guarneri; Guido Signorino e per il Dipartimento di Giurisprudenza, Cinzia Ingratoci Scorciapino e Francesca Pellegrino.

Spazio, quindi, sarà dato alle possibili soluzioni per la creazione di un circuito per merci e passeggeri in grado di supportare le realtà produttive del comprensorio e, per quanto concerne il sistema turistico, idee mirate alla destagionalizzazione nell’area dei Nebrodi e delle isole della sponda tirrenica orientale della Sicilia.  

Alla fine della sessione mattutina, alcune aziende offriranno una degustazione dei migliori prodotti tipici dei Nebrodi.

Il progetto J know

Sviluppato nell'ambito delle iniziative di cooperazione del Progetto Interreg Italia Malta è finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e finalizzato alla creazione di start up innovative di servizi per favorire la nascita e il potenziamento di realtà imprenditoriali (micro, piccole e medie), per raggiungere più velocemente i mercati di sbocco e incrementarne la performance competitiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti e territorio, nuovo sistema logistico per valorizzare i Nebrodi: le proposte degli esperti

MessinaToday è in caricamento