Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia

Passaggio del personale da Like Sicilia a Ergon, tredici addetti su oltre 500 rischiano di restare a casa

L'analisi del sindacato Cisal dopo la videoconferenza tra i commissari del tribunale, i rappresentanti delle aziende e delle organizzazioni che rappresentano i lavoratori dei supermercati

Si è tenuto oggi in video conferenza l'incontro per il trasferimento d’Azienda tra la vecchia affidataria Like Sicilia SRL alla nuova affidataria Ergon Consortile, che gestirà tutti i punti vendita ex gruppo Gicap Spa. In collegamento i commissari nominati dal tribunale Mazù e Nardo oltre ai consulenti di Like Sicilia,  i rappresentanti di Ergon e i dirigenti sindacali di Cisal Terziario Paolo Macrì (Segretario Regionale) e Eliseo Gullotti (Segretario Provinciale) in rappresentanza dei lavoratori. "Da subito sollecitato dai rappresentanti sindacali, si è voluto discutere della salvaguardia di tutti i livelli occupazionali, così come da sempre discusso e richiesto dal tribunale di Messina - afferma Eliseo Gullotti della Cisal Terziario - in merito Ergon si dichiara disponibile ad assorbire tutto il personale dei punti vendita fatta eccezione del personale di sede e itinerante, ovviamente sia Like che i rappresentanti di Cisal dissentono e insistono nella richiesta che tutto il personale transiti nel passaggio". La Cisal Terziario ha ricordato che quando nel 2019 vi fu il passaggio da Gicap e Like Srl contrariamente a quanto deciso dalle altre organizzazioni sindacali messinesi "Fu l’unica organizzazione sindacale ad assumersi la responsabilità di firmare l’accordo di tale passaggio che di fatto metteva al sicuro tutti lavoratori salvaguardando il posto di lavoro traghettandoli ad oggi con ottime prospettive future. E che quindi con la stessa consapevolezza non avrebbe firmato un accordo che preveda   l’esclusione di alcuni lavoratori. Quindi viene chiesto il parere dei commissari, i quali si dichiarano concordi con la richiesta sindacale, ma precisano che il loro parere non è vincolante, ma che di fatto avrebbero chiesto il parere del tribunale che nel caso è determinante. Quindi per quanto riguarda l’aspetto riguardante il transito di tutta la forza lavoro da Like a Ergon è attesa la determina del tribunale che si avrà presumibilmente entro i primi giorni della settimana prossima". Tredici i lavoratori che rischiano di perdere il posto su oltre 500 addetti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio del personale da Like Sicilia a Ergon, tredici addetti su oltre 500 rischiano di restare a casa

MessinaToday è in caricamento