Esplosione a Barcellona Pg, Capone (Ugl): “Una terribile strage, chiediamo intervento del governo con una campagna di informazione e prevenzione”

Il sindacato continua il suo tour "Lavorare per Vivere", la cui prossima tappa si terrà martedì 26 novembre in Piazza Duomo a L'Aquila, per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sul triste fenomeno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

“Una vera e propria strage quella che si è consumata nella fabbrica di fuochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese. L'Ugl è vicina alle famiglie delle vittime che hanno perso la vita sul luogo di lavoro a causa dell’esplosione. Tragedie come questa non devono più accadere, occorre diffondere, in maniera capillare, una maggiore cultura della sicurezza e una formazione dei lavoratori adeguata, soprattutto laddove il rischio di incidenti è alto. È altresì necessario l'intervento del Governo con una campagna di informazione e di prevenzione a livello territoriale nel Paese. In tal senso, l’Ugl continua il suo tour ‘Lavorare per Vivere’, la cui prossima tappa si terrà martedì 26 novembre in Piazza Duomo a L'Aquila, per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sul triste fenomeno. Basta stragi sul lavoro!”. Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl.

Anche l'Ugl Messina al fianco dei lavoratori e delle famiglie

"Abbiamo appreso ieri sera del terribile incidente accaduto intorno alle 18 presso un'azienda di fuochi d'artificio, dove sono state coinvolte almeno 8 persone, cinque delle quali decedute. Oltre a rappresentare una tragedia, questa è anche l'ennesima strage nel mondo del lavoro e per questo l'Ugl nazionale, ma soprattutto provinciale, tiene a fare le proprie condoglianze alla famiglia, a cui si stringe". Sono le parole del segretario generale territoriale di Ugl Messina, Tonino Sciotto, che commenta così l'esplosione in contrada Femminamorta, a Barcellona Pozzo di Gotto.

Lo scoppio, si ipotizza, sarebbe stato innescato dalle scintille degli operai di una ditta che stavano facendo dei lavori di saldatura. Per fare chiarezza sta già intervenendo la procura di Barcellona e le indagini sul campo sono ad opera di una squadra dei vigili del fuoco e dei Ris.

"È giusto che si veda chiaro sulle dinamiche che hanno interessato la struttura di Barcellona ieri sera. La prevenzione sta alla base di ogni operazione ed è per questo che il nostro sindacato promuove, e lo farà sempre, iniziative sulla sicurezza sul lavoro, come la campagna che a breve partirà con le scuole e come l'iniziativa nazionale '#lavorarepervivere' ", conclude il segretario Sciotto.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento