Messina Street Food Fest ai nastri di partenza, terza edizione a tutta birra

Cristalli di Sale e Birra dello Stretto, da quest’anno partner con l’obiettivo condiviso di portare la sicilianità in tutta la penisola, saranno entrambe main sponsor della manifestazione dedicata al cibo di strada. Così gli appuntamenti fino al 13 ottobre

Birra Messina Cristalli di Sale e Birra dello Stretto, birre di proprietà di aziende diverse ma da quest’anno partner con l’obiettivo condiviso di portare la sicilianità in tutta la penisola, saranno entrambe main sponsor del Messina Street Food Fest, la manifestazione dedicata al cibo di strada in tutte le sue declinazioni che prende il via questa sera e che fino al 13 ottobre ha in serbo un programma fitto di appuntamenti all’insegna del buon cibo e del connubio tra birra ed eccellenze gastronomiche locali e nazionali.

Durante la kermesse co-organizzata da Confesercenti Messina e Comune di Messina nell'ormai tradizione eìteatro di Piazza cairoli, sarà possibile degustare Birra Messina Cristalli di Sale, in abbinamento alle eccellenze gastronomiche siciliane.

La Cooperativa Birrificio Messina sarà presente con la sua nuova referenza: Birra dello Stretto Non Filtrata, da accostare sempre al tipico Street Food isolano di cui rappresenta il naturale complemento.

“Siamo orgogliosi della nostra città e della nostra storia, così come della nostra nuova birra- Birra dello Stretto Non Filtrata. Siamo sicuri che grazie a questa manifestazione tutti potranno conoscerla ed apprezzarla al meglio, abbinata ai piatti tipici della tradizione della nostra meravigliosa isola” dichiara Domenico Sorrenti, Presidente della Cooperativa Birrificio Messina. “Siamo altresì felici di poter partecipare alla manifestazione accanto ad Heineken, nostro partner commerciale, con cui da quest’anno collaboriamo per distribuire le nostre birre in tutta Italia e per produrre una parte di Birra Messina Cristalli di Sale.”

“La creazione di Birra Messina Cristalli di Sale, una birra speciale dalla forte identità locale, è nata quest’anno come un omaggio a un territorio che amiamo e siamo molto orgogliosi di poterla portare a questo importante evento”- spiega Alfredo Pratolongo, Direttore Comunicazione e Affari Istituzionali HEINEKEN Italia- “Il Messina Street Food Fest è anche una bella occasione per poter partecipare insieme al Birrificio Messina che porterà come propria referenza Birra dello Stretto non filtrata, un prodotto di eccellente qualità che siamo fieri di commercializzare nel resto d’Italia”

Fiore all’occhiello dell’evento gli show cooking, ospitati in un’ampia ed elegante tensostruttura, con 40 postazioni, trasformata in area restaurant per ospiti e pubblico.  Qui ogni giorno, per tutta la durata dell’evento, chef stellati si esibiranno nella preparazione di piatti straordinari che il pubblico presente potrà gustare accompagnati da Birra Messina Cristalli di Sale e Birra dello Stretto Non Filtrata. L’appuntamento con la degustazione di Birra dello Stretto sarà sabato 12 alle ore 19 mentre quello con Birra Messina Cristalli di Sale sarà domenica alle ore 12.

Con 80 mila presenze all’anno, il Messina Street Food Fest si conferma un evento di grande richiamo per gli amanti dei sapori tipici della cucina di strada - che in Sicilia è autentica espressione della tradizione culinaria che ha prodotto piatti famosi e amati nel mondo - non solo messinese ma anche di tutta Italia. La kermesse è l’occasione ideale per omaggiare il connubio tra birra e street food, molto amato dai siciliani (come dal resto degli italiani). Lo conferma la ricerca commissionata da Birra Messina all’Istituto di Ricerche Doxa (“La Sicilia vista dai siciliani. Viaggio nella sicilitudine”) che, a 50 anni esatti da quando, grazie ad un articolo di Leonardo Sciascia, si cominciò a parlare di “sicilitudine”, ci dipinge un’immagine di chi sono i siciliani oggi e cosa pensano di sé stessi. E non si può parlare di Sicilitudine senza parlare di amore per il cibo. I siciliani si sentono rappresentati soprattutto da dolci, street food e rosticceria: cannoli, cassate & co. sono i più rappresentativi della gastronomia locale per l’84% dei siciliani, seguiti, per il 68%, da street food e rosticceria di strada (arancini e arancine, panelle, il pane cunzatu, lo sfincione, etc), cibi tradizionali presenti nell’immaginario sia locale che nazionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura a Nizza di Sicilia: tentano di rapire una bimba, messi in fuga dalle urla della nonna

  • La salma di Giuseppe Sorrenti in viaggio, lunedì i funerali alla Chiesa San Francesco di Paola

  • Autista vince il concorso ma l'Atm gli nega il contratto, il giudice del lavoro: “Subito l'assunzione”

  • Valzer di parroci e nuove nomine nei santuari di Messina e provincia

  • Pari opportunità, completato il comitato dell'Ordine degli avvocati: Cettina Miasi presidente

  • Lo scrittore antimafia Antonio Mazzeo dice sì alla bella Eleonora

Torna su
MessinaToday è in caricamento