"Cappuccetto Rosso? Se l’è cercata”, piazza virtuale contro la violenza sulle donne

  • Dove
    Incontro online
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 25/11/2020 al 25/11/2020
    Dalle ore 20 alle 22
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    facebook.com

“Cappuccetto Rosso? Se l’è cercata”. Questo è il titolo della piazza virtuale che si svolgerà mercoledì 25 novembre, dalle ore 20 alle ore 22, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. La manifestazione è organizzata dal coordinamento siciliano del partito paneuropeo Volt.

L’iniziativa è stata ideata dagli attivisti e dalle attiviste del progetto Noi Siamo Antigone, progetto di analisi, approfondimento, sensibilizzazione e contrasto del fenomeno della violenza sulle donne. Il riferimento alla fiaba dei fratelli Grimm non è casuale. Cappuccetto Rosso è una bambina che si addentra nel mondo delle donne facendo esperienza dei rischi connessi a questo ingresso. 

“Cappuccetto, che nelle azioni è sfrontata, sensuale, passionale - dichiara Miriam Cannella, co-coordinatrice del progetto Noi Siamo Antigone - viene punita o per la troppa ingenuità o per l’imprudenza. Invece, deve fidarsi della sua cultura, restare a casa, essere remissiva, perché altrimenti… Cappuccetto?! Se l'è cercata!"

Studenti, associazioni, organizzazioni, professionisti, centri antiviolenza, gente comune. Tutti collegati sullo stesso portale per condividere opinioni, ma anche esperienze vissute direttamente o indirettamente.

"Se l'è cercata!" - quante volte lo abbiamo sentito pronunciare? La donna spesso non viene creduta, neanche quando esistono prove che testimoniano l’atto subìto - chiarisce Lorenza Di Miceli, co-coordinatrice di Noi Siamo Antigone - La donna viene anche screditata, sminuita, resa oggetto, colpevolizzata: da vittima diventa responsabile della violenza subìta”.

Una mentalità retrograda da cui liberarsi e contro cui manifestare, donne e uomini insieme. Hanno già confermato la propria presenza: Break the Silence, la Casa delle Donne di Scicli (RG), la Cedav Onlus di Messina, il Centro Antiviolenza Frida Kahlo di Barcellona P. G. (ME),  il Comitato Popolare Antico Corso di Catania e la Consulta delle donne di Santo Stefano di Quisquina (AG). Chiunque altro volesse aderire basterà contattare, tramite i canali social, Volt Sicilia o le singole sezioni territoriali di riferimento che forniranno tutti i dettagli per partecipare.       

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Idrogeno per decarbonizzare l’industria, il professor Centi al Parlamento Europeo

    • Gratis
    • 1 marzo 2021
    • Incontri online
  • “Globalizzazione, populismo e democrazia”, ospite dell'Ateneo il giudice della Corte costituzionale Amato

    • Gratis
    • 5 marzo 2021
    • Incontri online
  • “Pluralismi”, parte il ciclo di seminari Unime

    • solo domani
    • Gratis
    • 26 febbraio 2021
    • Seminario online

I più visti

  • Premio internazionale Catalani, a Spazio Macos in mostra i 22 artisti selezionati

    • Gratis
    • dal 20 al 27 febbraio 2021
    • Spazio Macos
  • Progetto "Irradiazione evangelizzatrice", riprendono le attività alle Ancelle Riparatrici

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2020 al 25 giugno 2021
    • Ancelle Riparatrici
  • Idrogeno per decarbonizzare l’industria, il professor Centi al Parlamento Europeo

    • Gratis
    • 1 marzo 2021
    • Incontri online
  • Confini e Sconfinamenti, si comincia con "Tra le pieghe del sottinteso"

    • Gratis
    • 27 febbraio 2021
    • Incontri online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    MessinaToday è in caricamento