"Città del Natale” di Gigliopoli: pomeriggi dell’Avvento e Colonia Invernale

Arriva  la magica “Città del Natale” di Gigliopoli. La pandemia non ferma infatti la città dei bambini spensierati di Milazzo appena addobbata dagli elfi di Babbo Natale, dove si svolgeranno due interessanti iniziative: i pomeriggi dell’Avvento e la Colonia invernale.

La 14esima edizione della manifestazione  ha avuto inizio il 14 dicembre, e proseguirà fino al 5 gennaio. I pomeriggi dell’Avvento renderanno possibile vivere insieme la magia del Natale nei giorni: 16,18,21,22 dicembre dalle ore 15,30 alle ore 18,30. Si potrà studiare, partecipare ai laboratori degli elfi, fare merenda, scrivere le letterine e visitare il salone di Babbo Natale. La novità di quest’anno sarà la Colonia invernale. Sulla scia dell’apprezzata esperienza estiva, Gigliopoli propone un viaggio unico per vivere insieme il Natale, nei giorni del 23, 28, 29,30 dicembre e 4,5 gennaio dalle ore 8,30 alle 17.

“Anche se il momento è molto delicato, non possiamo non adoperarci per far trascorrere un Natale sereno e spensierato a tutti i nostri bambini.  – ha dichiarato Enzo Scaffidi, presidente dell’associazione ‘Il Giglio’ - Con le dovute accortezze e seguendo le regole anti-covid, vogliamo invitare i bambini, e solamente loro per quest’anno, e accoglierli permettendogli di gioire insieme a tutta la Città del Natale. Gli ampi spazi addobbati e la magica atmosfera natalizia attendono tutti i piccoli fruitori di Gigliopoli, sperando di poterli emozionare e condividere con loro momenti unici e sereni. Per aver reso possibile tutto questo, il mio sentito grazie va al Consiglio di Amministrazione nelle persone di Gioacchino Puglisi - vicepresidente, Delfina Guidaldi e Francesco Iannucci –consiglieri, del segretario Lucia Lombardo e di tutti i ragazzi volontari e lo staff gigliopolano”.

Quest’anno, non sarà possibile accogliere intere famiglie per riuscire a garantire il rispetto delle norme anti Covid-19. Per questo, Gigliopoli ha attivato tutti i suoi canali disponibili, sia telefonici che social, per distribuire tutte le prenotazioni che potranno pervenire, in modo da non consentire gli assembramenti. La Città del Natale sarà solo per i bambini, i cui genitori avranno prenotato.

“Tutto il consiglio di amministrazione della Fondazione Barone G.Lucifero, ridotto al momento a soli tre membri dopo la dipartita dell’Avv. Marullo, è lieto di fare questo sforzo per dare continuità ad una manifestazione, forse la più attesa dell’anno insieme alla Notte Arcobaleno, che possa donare serenità e accogliere tutti i bambini. – ha dichiarato Lucia Lombardo, segretario della Fondazione Lucifero -  Pensiamo che soprattutto in un momento come questo, il nostro sforzo è necessario per tutti quei piccoli che soffrono per condizioni economiche poco agiate. I pomeriggi dell’avvento e la colonia invernale saranno spazi di serenità per poter fare i compiti, incuriosirsi e divertirsi all’interno della Città del Natale, allestita ad hoc per loro. Speriamo di poter regalare una parentesi di serenità”.

Sarà possibile vivere intensamente tutta la Città del Natale, sia durante i pomeriggi dell’Avvento che in Colonia invernale, alla quale si potrà prendere parte per tutto il periodo, per un solo giorno o per alcuni dei giorni prestabiliti e vivere insieme ai magici elfi. Quest’anno, Babbo Natale visiterà la città ma non potrà intrattenersi con gli ospiti. È per questo che lascerà dei messaggi agli elfi che verranno divulgati sui canali social, Facebook e Instagram.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Progetto "Irradiazione evangelizzatrice", riprendono le attività alle Ancelle Riparatrici

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2020 al 25 giugno 2021
    • Ancelle Riparatrici
  • Vuoi diventare sommelier? A Milazzo il secondo corso professionale

    • 20 gennaio 2021
    • Hotel Milazzo
  • "Un nuovo slancio per la democrazia europea", partono i tre seminari Unime

    • dal 12 al 20 gennaio 2021
    • Incontri online
  • Il re che aveva paura del buio, spettacolo on line della Fondazione Aida

    • 24 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MessinaToday è in caricamento