rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Concerti

La storia della musica italiana al Palacultura, in scena Alberto Bertoli con il concerto “Due voci intorno al fuoco”

Il 6 dicembre alle 21 sul palco il figlio dell'indimenticabile cantautore Pierangelo Bertoli. L'evento fa parte del calendario per le manifestazioni della Giornata internazionale delle persone con disabilità 2023

Mercoledi 6 Dicembre ore 21 al Palacultura, in occasione delle manifestazioni programmate nell’ambito della Giornata internazionale delle persone con disabilità 2023, il Comune di Messina, la Social City e la Rete dei partner del progetto INTER PARES presenta il Concerto “Due voci intorno al fuoco”.

Protagonista Alberto Bertoli, figlio del compianto Pierangelo, autore di brani prestigiosi che hanno segnato la storia del cantautorato italiano. Lo scorso anno ricorrevano i 20 anni della sua morte e Alberto ha voluto onorarlo attraverso un intero album che spazia dai brani più noti a quelli che ne hanno caratterizzato l’avvio della sua storia cantautorale: Pescatore, A muso duro, Spunta la luna dal monte, Eppure soffia, Chiama piano e numerosi altri. L’album Due voci intorno al fuoco fonde così passato e presente in un unico e potente canto. Non è la prima volta che Alberto fa tappa a Messina; una decina di anni fa è stato ospite sempre al Palacultura di Messina nell’ambito di uno spettacolo promosso da una Rete di associazioni messinesi. Le ragioni della sua scelta come guest star è legata alla sua particolare sensibilità verso le tematiche della disabilità avendola vissuta personalmente. Inoltre oltre a essere un artista di razza, nella vita Alberto Bertoli è anche un “logopedista” da tempo impegnato nel settore della riabilitazione dei bambini con disabilità. Non è insolito vederlo sul web in eventi musicali solidaristici e di sensibilizzazione presso presidi ospedalieri pediatrici e servizi per la disabilità. Le sue collaborazioni musicali e i suoi duetti con artisti nazionali sono ormai numerosissimi (da Ruggeri a Ligabue, da Antonacci a Luca Carboni, dai Tazenda ad Andrea Mingardi). Insomma un artista di qualità non solo musicali ma anche morali. L’evento è condiviso con la Garante per la disabilità del Comune di Messina e coinvolgerà tutto l’associazionismo e il volontariato messinese impegnato nel settore disabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia della musica italiana al Palacultura, in scena Alberto Bertoli con il concerto “Due voci intorno al fuoco”

MessinaToday è in caricamento