rotate-mobile
Eventi

Conversando su Messina con i giornalisti Mento, Ruggeri e Sarica: racconti di una città che torna a emergere

L’evento-dibattito svoltosi alla “Feltrinelli Point” con i tre autori

Messina c’è. Questo il messaggio che sembra affiorare, come una bottiglia in mezzo alle onde, dall’evento-dibattito “Conversando su Messina”, svoltosi ieri 3 luglio nei locali della “Feltrinelli Point”. Tre autori, tre vissuti ma una storia sola, narrata attraverso articoli stampa scritti negli anni e infine raccolti in forma di libri, tutti pubblicati nel 2022.

Racconti di una città che ritorna a emergere, come già è stato nell’antichità, dalle nebbie del mito il quale, stavolta, è però il mito della parola, cui resta affidata la custodia della memoria. “Spigolature peloritane”, “Messina tra macerie e incanti”, “Messina a volo d’uccello” i titoli di tre collazioni di storie, aneddoti e curiosità aventi per protagonisti personaggi, luoghi e faccende messinesi delle quali i nostri autori hanno voluto fissare il ricordo sulla pagina scritta.

Una galleria di nomi illustri – tra gli altri Nietzsche, Metchnikoff, Bellini, Dumas – i quali, passando per la città, hanno avuto modo di apprezzarne le straordinarie bellezze naturali pur criticandone, a volte, usi e costumi dei suoi abitanti. Un affresco di mare e colline che incornicia storie e storielle di cui si è ormai persa la traccia, e che regalano al lettore rari scorci di colore e vivacità. Un “terremoto senza fine” – citando il titolo di una pubblicazione di Eleonora Iannelli attanaglia il senso d’identità dei messinesi, frustrati da rivoluzioni, guerre e sismi che non hanno tuttavia prevalso sulla tenace volontà di ricostruirsi, giorno dopo giorno, come dimostra la fioritura architettonica del dopo-terremoto e, ancor più, la riedificazione urbana degli anni Cinquanta. Dopo, il sacco edilizio e l’inizio della globalizzazione, profetizzata da Pier Paolo Pasolini come una vera e propria “frantumazione della comunità”.

Ma Messina – prova ne sia il nutrito uditorio dell’evento di ieri, che è stato moderato dalla nota giornalista e operatrice culturale Milena Romeo – forse ha ancora la forza di opporsi a tutto questo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conversando su Messina con i giornalisti Mento, Ruggeri e Sarica: racconti di una città che torna a emergere

MessinaToday è in caricamento